BCC Veneta. Piva: «Cresce l’impegno verso il territorio e le comunità»

di Redazione
Nella puntata dell'11 aprile di Focus Verona Economia su Radio Adige TV, è intervenuto il presidente della neonata banca veneta Flavio Piva.

Nella puntata dell’11 aprile di Focus Verona Economia su Radio Adige TV, è intervenuto il presidente della BCC Veneta, Flavio Piva, che ricopre anche il ruolo di presidente della Federazione Veneta della Banche a Credito Cooperativo, oltre che consigliere nazionale del Gruppo ICCREA, per discutere della nascita e del ruolo di questa nuova realtà nel panorama finanziario locale. La conversazione ha toccato vari punti riguardanti l’evoluzione del credito cooperativo nel contesto attuale.

Il presidente Piva ha iniziato tracciando un percorso storico, ricordando l’aggregazione che ha portato alla formazione della BCC Veneta. Questo processo, iniziato nel 2019 con l’unione di diverse realtà bancarie del territorio, ha visto la creazione di un’unica entità che si propone come punto di riferimento nel Veneto e oltre.

Una delle chiavi del successo del credito cooperativo, come sottolineato da Piva, è stata la capacità di mantenere uno spirito locale e cooperativo nonostante le aggregazioni e le dimensioni sempre più ampie. Questo si traduce in un impegno concreto verso il territorio e le sue comunità, con un’attenzione particolare alle esigenze delle piccole imprese, dell’agricoltura e del turismo.

Flavio Piva, presidente BCC Veneta.
Flavio Piva, presidente BCC Veneta.

Un elemento distintivo della BCC Veneta è la sua presenza capillare sul territorio, con 94 filiali distribuite in tutto il Veneto. Questo garantisce un contatto diretto e una relazione personale con i clienti, valorizzando il ruolo della banca come punto di riferimento nella vita delle comunità locali.

Inoltre, la BCC Veneta sabato 13 aprile inaugura una nuova filiale a Peschiera del Garda, evidenziando l’importanza strategica di questa posizione come porta d’ingresso verso il lago e un centro nevralgico per il turismo.

La conversazione ha poi affrontato il ruolo fondamentale del credito cooperativo nel contesto economico attuale, caratterizzato da grandi aggregazioni bancarie. Nonostante questa tendenza, il presidente Piva sottolinea l’importanza di mantenere un presidio locale e una forte identità cooperativa, che permette di rispondere in modo efficace alle esigenze delle comunità e di promuovere lo sviluppo sostenibile.

Infine, il presidente ha ribadito l’impegno della BCC Veneta verso la sostenibilità e il bene comune, richiamando l’attenzione all’articolo 2 dello statuto che sottolinea l’orientamento sociale della banca e la sua missione di promuovere il miglioramento delle condizioni morali, culturali ed economiche dei soci e delle comunità locali.

L’assemblea soci, prevista per il 4 maggio a Padova, rappresenta un momento importante per la BCC Veneta e per tutti coloro che condividono i valori del credito cooperativo. Sarà un’occasione per conoscere meglio i progetti della nuova banca e per celebrare insieme questo importante traguardo.

Guarda l’intervista al presidente Flavio Piva

Condividi ora!