Studio Gazzani e PoliMi insieme per l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali

di Redazione
Lo Studio Gazzani ha sottoscritto un contratto di ricerca con il Politecnico di Milano finalizzato all'analisi dell'utilizzo delle tecnologie digitali all’interno dei modelli organizzativi e di business per migliorare la fidelizzazione e le relazioni tecnologiche dello studio professionale con le aziende Clienti.

Lo Studio Gazzani ha sottoscritto un contratto di ricerca con il Politecnico di Milano, e precisamente con l’Osservatorio Professionisti e Innovazione Digitale, finalizzato all’analisi dell’utilizzo delle tecnologie digitali all’interno dei modelli organizzativi e di business per migliorare la fidelizzazione e le relazioni tecnologiche dello studio professionale con le aziende Clienti. 

L’accordo – che prevede la partecipazione dello Studio Gazzani all’ “Osservatorio professionisti e innovazione digitale” – sottolinea la crescente importanza dell’integrazione delle nuove tecnologie nei servizi professionali, mirando a migliorare l’efficienza e l’innovazione nel settore. 

Lo Studio Gazzani con sedi a Milano-Verona-Roma ha individuato nel Politecnico di Milano un partner ideale per guidare questa iniziativa. Grazie a questa collaborazione, sarà avviato un miglioramento dell’attuale utilizzo delle tecnologie e dell’IA per lo studio professionale.

Questa collaborazione rappresenta una prima fase di reciproca collaborazione all’Osservatorio sulla digitalizzazione delle professioni per il prossimo triennio 2023-2026. I responsabili del progetto dello Studio Gazzani – dott. Pietro Gazzani e dott. Pietro Manni – affermano che «L’IA sta rapidamente trasformando molteplici settori, compresi quelli professionali. Il ruolo dell’Osservatorio è quello di individuare le soluzioni a supporto dell’attività dei commercialisti per rafforzarne il ruolo e non farsi trovare impreparati o alla sprovvista».

«Questa partnership segna un passo significativo verso l’innovazione e la modernizzazione del nostro settore», affermano assieme. «Riteniamo che l’adozione responsabile delle tecnologie avanzate, compresa l’IA, possa portare vantaggi significativi ai nostri membri e alle imprese che affianchiamo. Siamo entusiasti di lavorare con il Politecnico di Milano, una istituzione di eccellenza nel campo della tecnologia». L’accordo prevede anche l’organizzazione di eventi, workshop e conferenze congiunte per condividere le migliori pratiche e fornire formazione specialistica agli studi professionali interessati.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!