Federalberghi Garda Veneto scende in campo per la cybersecurity

di Redazione
L'associazione di categoria ha siglato a inizio febbraio un accordo quadro per introdurre nelle aziende associate un nuovo percorso di cultura aziendale legato ai temi della sicurezza dei dati.

Nell’era digitale, la sicurezza informatica si conferma una priorità assoluta, anche e soprattutto nel settore dell’ospitalità. La tutela dei dati sensibili di ospiti, dipendenti e fornitori diventa un imperativo categorico per le strutture ricettive, sempre più nel mirino dei cyber-criminali. È con questa consapevolezza che Federalberghi Garda Veneto si impegna a fornire assistenza e consulenza attraverso partner qualificati, per garantire una difesa efficace contro le minacce digitali.

Il recente rapporto Clusit evidenzia un’escalation degli attacchi informatici, con un aumento significativo nel primo semestre del 2023 rispetto all’anno precedente, che colpisce anche l’Italia in un contesto di tensioni internazionali. La vulnerabilità delle PMI, dimostrata dall’attacco subito dall’Azienda ospedaliera di Verona, sottolinea l’importanza di un approccio preventivo e di una maggiore consapevolezza culturale riguardo i rischi cyber.

Per fronteggiare questa minaccia, l’associazione presieduta da Ivan De Beni e diretta da Mattia Boschelli ha intrapreso un percorso di sensibilizzazione e formazione, culminato nella firma di un accordo quadro in occasione della Giornata mondiale della Cyber Security. L’iniziativa ha lo scopo di promuovere una cultura aziendale consapevole e proattiva nella difesa digitale, attraverso incontri e webinar dedicati alle specifiche esigenze del settore turistico.

La protezione dei dati sensibili e la cybersecurity diventano elementi chiave per le strutture alberghiere, sempre più esposte a rischi di furto di dati, interruzioni operative e danni reputazionali. Di fronte a queste sfide, l’associazione propone soluzioni integrate che spaziano dalla connessione internet sicura, alla consulenza informatica, dalla protezione legale ai sistemi di pagamento protetti, fino alla copertura assicurativa specifica contro i rischi IT.

Questa strategia complessiva non solo mira a salvaguardare l’integrità dei dati sensibili ma anche a garantire la continuità del servizio offerto dalle strutture ricettive. «La tempestività e la consapevolezza degli operatori sono fondamentali » afferma Mattia Boschelli, direttore di Federalberghi Garda Veneto, sottolineando l’importanza di un approccio integrato e di un supporto costante per affrontare efficacemente le minacce cyber.

Per maggiori informazioni sul progetto e sui partner coinvolti, è possibile visitare la pagina dedicata sul sito istituzionale dell’associazione, testimoniando così l’impegno continuo nel promuovere una cultura della sicurezza digitale che non va mai in vacanza.

Condividi ora!