Auto Elettriche: a Verona e in Italia il mercato non decolla. Come permettersene una?

di admin
La mobilità sostenibile è sicuramente uno dei temi più discussi e importanti degli ultimi anni, in quanto strettamente connessa ai cambiamenti ambientali. L’impegno nazionale e internazionale messo in atto per contrastare il cambiamento climatico passa infatti anche dalla scelta di mezzi di trasporto ecologici. In quest’ottica si è inserisce l’accordo preso all’interno dell’UE per lo…

La mobilità sostenibile è sicuramente uno dei temi più discussi e importanti degli ultimi anni, in quanto strettamente connessa ai cambiamenti ambientali. L’impegno nazionale e internazionale messo in atto per contrastare il cambiamento climatico passa infatti anche dalla scelta di mezzi di trasporto ecologici.

In quest’ottica si è inserisce l’accordo preso all’interno dell’UE per lo stop alla produzione di veicoli inquinanti in Europa a partire dal 2035: in questo modo la transizione dovrebbe infatti diventare più veloce e impattante. A oggi, tuttavia, gli automobilisti veronesi, in particolare, e italiani, in generale, non sembrano essere ancora pronti ad affrontare questo cambiamento a causa, anche, dei costi necessari per affrontare l’acquisto di un veicolo elettrico.

I dati delle auto elettriche in Italia

Secondo quanto riportato da Motus-E, l’associazione di settore per la mobilità sostenibile, in Italia si sta registrando un aumento di vetture elettriche in circolazione, ciò non permette però di raggiungere i livelli degli altri grandi Paesi.

A ottobre c’è stato un aumento delle immatricolazioni delle vetture elettriche, con un +56% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. In totale, dall’inizio del 2023, sono state messe su strada poco più di 51.500 auto elettriche, con un incremento di più del 30% rispetto al 2022.

Nonostante i dati incoraggianti, però, la crescita risulta essere ancora lenta e l’Italia si piazza dietro a tutti gli altri paesi Europei, con una quota di mercato pari al 3,9% acquisita da inizio anno, contro il 15,9% della Francia, il 18,1% della Germania e il 16,4% del Regno Unito.

Verona è una delle città con meno veicoli elettrici

Secondo l’ACI (Automobile Club d’Italia), la provincia di Verona è una di quelle dove ci sono meno auto elettriche in circolazione. Infatti, le full electric sono solo lo 0,39% del totale delle vetture, circa 2.400.

I dati sono stati rilevati qualche anno fa ma la situazione non sembra essere molto cambiata, anche se le colonnine per la ricarica sono aumentate. Dal 2019, infatti, sul comune di Verona sono state installate 52 colonnine pubbliche ad opera dell’AGSM, ed entro il 2025 si raggiungerà quota 200.

Si può affrontare il problema del costo eccessivo delle auto elettriche?

Uno dei motivi principali per cui a Verona e nel nostro paese la vendita di auto green fatica a decollare è sicuramente il costo delle vetture, ancora spesso molto elevato. Sempre più italiani quindi per ovviare all’aumento dei prezzi di acquisto si stanno rivolgendo a servizi di noleggio a lungo termine, che permettono di ottenere anche auto elettriche e ibride senza un investimento iniziale eccessivo. La possibilità di evitare una spesa così alta, unita a tutti i servizi inclusi, ha portato infatti sempre più persone scegliere un’auto a noleggio per i propri spostamenti. Il mercato del noleggio, d’altronde, sta crescendo in Italia con numeri a doppia cifra sia tra privati che tra aziende.

Usufruire dei vantaggi di una vettura ecologica diventa più accessibile grazie a queste tipologie di servizio. In questo modo sempre più italiani e veronesi potranno entrare a far parte della rivoluzione ecologica di cui il nostro paese ha bisogno.

Condividi ora!