Le veronese HENRY&CO. arriva in Kuwait

di admin
L’agenzia scaligera di eco design al fianco della Honest Grocer per una brand identity nel settore dei prodotti alimentari salutari accattivante e d’antan.

«Eat well, live better» si legge sotto il nome scritto con caratteri sobri e lineari su uno sfondo d’antan dai colori pastello con rimandi alla natura, ai fiori, ai frutti della terra, ma anche a ciò che oggi cerca chi vuole un prodotto sano. È la brand identity pensata da HENRY&CO. per la Honest Grocer
L’agenzia veronese di eco-design sbarca in Kuwait, dove ha ideato la brand identity, appunto, e la strategia di comunicazione della Honest Grocer, una start up nata nel Paese mediorientale con l’obiettivo di colmare la scarsità di offerta di prodotti alimentari salutari, e certificati tali, nei mercati locali.

«Honest Grocer, proponendo sul mercato prodotti trasparenti e di origine controllata, ci ha chiesto di sopperire alla mancata trasparenza delle etichettature – spiegano Alex CrestanAntonella Manenti e Fabio Venturinifondatori di HENRY&CO. – Notando come molti prodotti etichettati come “genuini” fossero in realtà pieni di additivi e conservanti, la start up ha deciso di rispondere alle esigenze dei clienti più attenti proponendo prodotti controllati e salutari. Noi abbiamo supportato quest’attività lavorando a una brand identity dal gusto contemporaneo e dai dettagli retrò». 
L’ispirazione si basa su un approccio minimalista e retrò. Il pittogramma è un’immagine stilizzata di un germoglio, simbolo di freschezza e naturalezza. «Eat well, live better» sottolinea l’attenzione per la qualità degli ingredienti e l’impegno per un’esperienza autentica con i clienti. La grafica è arricchita da illustrazioni della natura in stile retrò, con colori caldi e toni pastello, evocando un’atmosfera nostalgica e genuina che richiama la bellezza della natura.

HENRY & CO. è un’agenzia di ecodesign nata a Verona nel 2013 da Crestan, Industrial eco designer e project manager, Venturini, Ethic product designer, e Manenti, art director e sustainable visual designer.
Dalla sede di via Interrato dell’Acqua Morta, a Verona, supporta le aziende, in Europa, negli Stati Uniti e in Medio Oriente, nella progettazione di soluzioni innovative aiutandole a trasformarsi in un’attività sostenibile, innovando, comunicando, ripensando e progettando nuovi processi aziendali secondo il metodo del Circular design thinking. Con l’invito «Please, Reduce, Reuse, Recycle» sprona ad abbandonare l’idea di rifiuto, a riutilizzare gli scarti di produzione e a salvaguardare la bellezza del mondo per una sostenibilità economica, sociale e ambientale.

Leggi ora

In Evidenzia

Sportelli pubblici, CGIA: «Code più lunghe per 2,5 milioni di italiani»

di Giorgia Preti | 03/03/2024
coda cgia mestre

Progetto Fuoco 2024: in fiera a Verona 45mila operatori

di Redazione | 02/03/2024
Progetto Fuoco 2024 - VeronaFiere - EnneviFoto

Donazzan a Bardolino per il convegno sulla scuola: «Temi delicati»

di Redazione | 02/03/2024
Tavola rotonda Snals-Confsal - assessore Donazzan

Turismo: Verona è una città che sa adattarsi alle tendenze

di Redazione | 01/03/2024

Destination Verona & Garda Foundation in partenza per Berlino

di Redazione | 01/03/2024

Turismo culturale, Veneto seconda regione d’Italia

di Redazione | 01/03/2024
Coda davanti al Cortile di Giulietta a Verona.

Energia: mercato stabile, ma più caro rispetto al pre-crisi

di Redazione | 29/02/2024
Contatori di energia elettrica in un palazzo (Foto archivio).

Geometri, è boom di pre-iscrizioni

di Redazione | 28/02/2024
Romano Turri e Nicola Turri del Collegio dei Geometri di Verona.

Le Piazze dei Sapori 2024, ecco le date: dal 9 al 12 maggio

di Redazione | 27/02/2024

Condividi ora!