Considerazioni sulla convergenza economica tra i Paesi dell’area Euro

di admin
L’obiettivo dell’euro era quello di giungere nel più breve tempo possibile ad una coesione tra le varie economie degli Stati membri.

Uno tra gli indicatori più rilevanti per valutare la convergenza economica è dato dal rapporto tra debito pubblico e PIL che, secondo i parametri stabiliti, non doveva superare il 60% e tutti gli Stati membri si sarebbero dovuti adeguare nel più breve tempo possibile.
All’inizio, cioè nel 1999, solo la Francia, la Finlandia e il Lussemburgo rispettavano questo rapporto, mentre la Germania aveva un rapporto del debito/PIL del 61%;  l’Italia e il Belgio si attestavano addirittura al 120%.
Se andiamo ad analizzare questo indicatore deficit/PIL prima della crisi del Coronavirus, quindi nel 2019, (dopo 20 anni) l’Italia è addirittura salita al 134,80% mentre il Belgio è sceso al di sotto del 100%, comunque ben lontano dal 60% previsto come obiettivo.
Quindi possiamo affermare che la moneta unica non ha contribuito ad allineare le varie economie.

Condividi ora!