Raffaele Boscaini è il nuovo presidente di Confindustria Verona

di admin
Eletto ieri, il neopresidente Boscaini succede a Michele Bauli e resterà in carica per il quadriennio 2021-2025 affiancato da otto vicepresidenti. Siglato anche un accordo con IRCSS di Negrar e la Casa di cura Villa Garda per la somministrazione dei vaccini per i dipendenti delle aziende.

Ieri pomeriggio l’assemblea degli imprenditori associati in videoconferenza ha eletto Raffaele Boscaini Presidente di Confindustria Verona per il quadriennio 2021-2025.
L’assemblea si è inoltre espressa sulla squadra degli otto Vice Presidente e sul programma di attività del quadriennio.
Confindustria Verona “Casa delle imprese”; Networking, filiere e cluster di imprese per aumentare competitività e alimentare lo sviluppo; Sostenibilità economica sociale e ambientale come base culturale delle imprese in questa necessaria fase di rinnovamento; Capitale umano al centro, una risorsa sorprendente che deve tendere alla massimizzazione delle sue potenzialità, politiche per i giovani; gestione e indirizzo delle risorse economiche europee guidate da parametri di massima efficacia e insieme di efficienza; Internazionalizzazione: l’inevitabile percorso per esprimersi in una dimensione globalizzante; Il nostro territorio e le sue meravigliose peculiarità, progetti e visioni affinché vengano sfruttate e valorizzate al massimo, sono le sette linee di attività per i prossimi 4 anni.

«La consapevolezza di non essere soli credo sia la base solida su cui partire per immaginare i prossimi quattro anni di attività. Far parte di una rete come è Confindustria Verona, infatti, ci dà la forza dell’appartenenza ma soprattutto della condivisione di esperienze, informazioni, conoscenze. – ha commentato il neo presidente – Questa consapevolezza ci permette di guardare ai grandi cambiamenti in atto con fiducia. L’imperativo oggi è mettere in campo azioni per far sì che ne emergano spunti per un rilancio e per trarre rinnovata energia».
«Durante i mesi difficilissimi della pandemia tutti noi abbiamo toccato con mano quanto Confindustria Verona sia un punto di riferimento per le imprese – ha proseguito Boscaini – nei prossimi 4 anni vorrei che ancor di più la nostra associazione mettesse a frutto questo grande capitale incrementando il suo ruolo di diffusione di occasioni di crescita, innovazione, relazione, protezione, fiducia e propositività attraverso un’azione precisa e costante. – ed ha concluso – Per fare questo sarò affiancato da otto Vicepresidenti che possano avviare progetti concreti su altrettante deleghe. A loro e a tutti i colleghi che mi hanno supportato dico ‘grazie’ per la fiducia che mi hanno manifestato».

Il CdA

  • Denis Faccioli. Amministratore Delegato Tecres SpA; vicepresidente con delega all’internazionalizzazione
  • Filippo Girardi. Presidente e AD Midac SpA; vicepresidente con delega alle relazioni industriali
  • Michele Lovato, Presidente e AD Lovato SpA; vicepresidente con delega alla sostenibilità ed economia circolare
  • Emanuela Lucchini, Presidente ICI Caldaie SpA; vicepresidente con delega alle aggregazioni di filiera
  • Aldo Peretti, Presidente esecutivo del Gruppo Uteco; vicepresidente con delega a finanza e risorse pubbliche
  • Giangiacomo Pierini, Public Affairs & Communication Director Coca-Cola HBC Italia Srl; vicepresidente con delega a capitale umano e politiche per i giovani
  • Lorenzo Poli, Presidente Cartiere Saci SpA; vicepresidente con delega alle relazioni istituzionali
  • Giuseppe Riello, Amministratore Unico Riello DGR Srl; vicepresidente con delega allo sviluppo territoriale

Il presidente Boscaini ha inoltre affidato ai Giovani Imprenditori il tema delle Nuove occupazioni ed alla Piccola Industria quello della Cultura d’impresa.

Raffaele Boscaini

Raffaele Boscaini, ha perfezionato la sua formazione specifica presso il prestigioso Istituto "Wine and Spirit Educational Trust" in Gran Bretagna. Prima di entrare nell’Azienda di famiglia, ha maturato numerose esperienze lavorative all’estero, tra cui le più importanti presso l’importatore inglese Berkmann’s Wine Cellars e presso la Oddbins, nota catena britannica di rivendita di bevande alcoliche.

In Masi Agricola ha ricoperto ruoli tecnici ed amministrativi di crescente responsabilità ed oggi è membro del Consiglio di Amministrazione e segue in particolare gli aspetti legati al marketing. Da anni è Coordinatore generale del Gruppo Tecnico, un team di esperti in varie discipline, dall’enologia, all’agronomia, al marketing, a cui si devono i progressi tecnici e l’alta qualità dei vini dell’Azienda. È brand ambassador nel mondo, in particolare nei mercati del Nord e Sud America e dell’Europa.

Dal 2003, è membro della giuria del prestigioso International Wine Challenge di Londra. È Consigliere del Comitato per la salvaguardia dell’imparzialità di Triveneta Certificazioni (Società italiana per la qualità e la rintracciabilità degli alimenti), fa parte inoltre dal 2016 del Consilium del Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e dal 2019 del Comitato scientifico del Master in “Cultura del Cibo e del Vino – Promuovere le eccellenze del Made in Italy” della medesima Università. 

Nel Sistema Confindustria è stato Vice Presidente di Confindustria Verona con delega all’Internazionalizzazione per il quadriennio 2017-2021 ed ha seguito anche il tema delle reti. È inoltre Consigliere Delegato alle Politiche dell’Agroindustria di Confindustria Veneto. In passato ha ricoperto la carica di Consigliere del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria di Verona dal 2007 al 2011, è stato Consigliere Delegato per la zona “Lago e collina veronese” di Confindustria Verona dal 2013 al 2017 e dal 2011 al 2013 è stato Presidente di Confindustria Veneto Agroalimentare.

Confindustria, IRCCS e Casa di Cura Villa Garda, insieme per la somministrazione dei vaccini alle aziende

In attesa che a livello Veneto venga implementata la vaccinazione nei luoghi di lavoro, Confindustria Verona, IRCCS Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar e Casa di cura Villa Garda hanno sottoscritto un accordo che consentirà di attivare le vaccinazioni per i dipendenti delle aziende.

La firma permetterà di utilizzare i due centri vaccinali territoriali già accreditati dall’Azienda ULSS 9 Scaligera, che potranno quindi essere utilizzati per la vaccinazione dei lavoratori interessati, con qualsiasi tipologia contrattuale, così da supportare e affiancare la campagna di vaccinazione di massa già in atto.

Ricordiamo che al momento in Veneto non è ancora prevista la vaccinazione nei luoghi di lavoro. La Regione Veneto ha istituito una procedura on line che le aziende dovranno seguire una volta che potrà avere avvio. Confindustria Verona è a disposizione delle aziende per chiarimenti e supporto al numero 045 8099411.

Condividi ora!