In preparazione il film “Il piccolo Vescovo”.

di admin
Il lavoro, che vuole ricordare, appunto, vita ed opere dell’ex-vescovo di Verona, mons. Giuseppe Carraro (1899-1980), avrà come protagonista centrale l’attore veronese Tiziano Zampini.

Presentatore di concerti lirici, indossatore televisivo, attore nelle compagnie teatrali di Maria Luisa Cappelletti e di Enzo Maria Caserta, ha lavorato anche, a lungo, con Raimondo Vianello e Jerry Scotti, e ha collaborato, fra gli altri, nel film “I soliti ignoti”… La lunga esperienza e la notorietà acquisite, quindi, nel mondo dello spettacolo, non limitate, certo, al poco sopra descritto, hanno fatto meritare al veronese Tiziano Zampini d’essere stato scelto come interprete più adatto della figura del vescovo, mons. Giuseppe Carraro – attivo a Verona, dal 1958 al 1978 – in una nuova opera cinematografica. Un ruolo, quindi, quello di Tiziano Zampini, di protagonista nel film “Il piccolo Vescovo” – “piccolo”, perché Carraro, colto e corretto, era di modesta statura – lavoro che sarà annunciato ufficialmente a Venezia, nel quadro della 74ª Mostra Internazionale d’Arte cinematografica, l’8 settembre 2017. Accanto alla figura principale, che Zampini impersonerà nella nuova pellicola, egli sta svolgendo opera di ricerca di possibili attori e di comparse, da attivare nel processo di produzione del film in parola, la cui sceneggiatura, presentata alla Curia Vescovile di Verona, ha già ottenuto l’approvazione del vescovo di Verona, mons. Giuseppe Zenti. Produttore della pellicola in programma è Thomas Toffoli, Vittorio Veneto, al quale sono dovuti già altri films a contenuto religioso, mentre regista sarà Eddy Colucci. Chiaro è, comunque, che la produzione d’una pellicola, peraltro d’alto interesse, quale quella in parola, ha i suoi costi, onde possa essere al massimo aderente a quella che fu la realtà dell’uomo Carraro e del suo tempo. Un tale impegno, afferma quindi, Zampini, grandemente attento alla riuscita dell’intento, che interesserà un grande numero di persone, legate al ricordo del Presule, “si spera in qualche sponsor, che contribuisca a sostenere l’iniziativa”…, che eternizzerà, documentandoli, oltre venticinque anni d’una parte importante di storia veronese.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!