Gli orari di ATV per Verona e provincia

di admin
Conferme, cambiamenti e nuovi collegamenti per la stagione estiva. Ampio, importante e funzionale è il servizio, svolto da ATV, per il trasporto urbano e veronese, in generale.

Ovviamente, lo stesso è soggetto a variazioni, dovute alla stagione estiva, con le sue caratteristiche e le sue esigenze. Pubblichiamo, quindi, di seguito, il comunicato ufficiale AMT, in merito ai servizi, che vengono svolti nell’attuale stagione, nella certezza di fare cosa gradita ai nostri Lettori. Con una sostanziale riconferma del servizio in vigore la scorsa estate, è operativo l’orario estivo dei bus urbani ed extraurbani di ATV. Circa i percorsi urbani, nei giorni feriali, la novità di maggior rilievo interessa gli utilizzatori della linea 72, che cambierà tragitto, in andata e ritorno, nel tratto tra il centro e la zona Est, lasciando l’attuale percorso su Lungadige Rubele, via Carducci, via Volta, per transitare invece da San Fermo, via XX Settembre e via Cipolla, prima di riprendere il consueto tracciato, in Borgo Venezia. Per i viaggiatori diretti in Zai, in particolare via Torricelli e Agenzia delle Entrate, che non vi è più il prolungamento della linea 23, bensì funziona la linea linea 61. Un’ottimizzazione dei percorsi – potenziamento del servizio con mezzi più capienti – interessa, poi, alcune linee festive, che cambieranno pertanto tragitto. La linea 93, infatti, se mantiene a nord il suo capolinea a Domegliara/Negrar, serve, a sud, la zona di Cadidavid, transitando da via Diaz e Castelvecchio, anziché percorrendo viale Colombo-via Da Vico. La zona di San Zeno è, invece, servita dalla linea 91. Conseguente modifica del capolinea sud della linea 94, che, anziché raggiungere Cadidavid, serve il quartiere di San Michele. Positiva novità, per i residenti dei paesi di Alpo e Rizza, grazie all’aggiunta di 2 ulteriori corse, sulla linea 52, ed al prolungamento della linea stessa fino ad Alpo, che, per la prima volta, può così contare su un servizio bus anche nel periodo estivo, con corse al mattino, mezzogiorno e nella fascia del tardo pomeriggio. Tra le novità, per la rete di servizi provinciali, di rilievo l’attenzione, anche nel periodo estivo, ai collegamenti Legnago e Villafranca, che sarà apprezzata soprattutto dalla crescente utenza di lavoratori. Confermata, infatti, per la prima volta, anche in estate, la frequenza di un bus ogni ora sulla linea 144, tra Legnago e Verona, su tutto l’arco della giornata, con ulteriori rinforzi nelle ore di punta. Frequenza cadenzata di un bus ogni mezz’ora (1 ora nelle fasce orarie di metà mattina e metà pomeriggio), sulla direttrice Villafranca-Verona, grazie alle linee 157-158-159-160. Promossa a pieni voti e pertanto confermata anche per il 2016, la rete Lago di Garda, che negli ultimi due anni, ha fatto registrare aumenti record di passeggeri con un + 23% nel 2014, dopo un + 24% nel 2015. La litoranea veronese del Benaco è servita, tutti i giorni e fino all’una di notte, da linee bus ad alta frequenza da Riva del Garda fino a San Benedetto di Lugana, toccando tutte le località e Gardaland. In particolare, corse ogni ora sono operative da Riva a Malcesine (con la linea 484) e, ogni mezz’ora, nel tratto compreso tra Malcesine e Peschiera (con le linee 164, 483 e 484). Inoltre, sono previste partenze da Garda per Verona (piazza Bra) e da Verona per Garda, con cadenza ogni 30’. Tale collegamento è effettuato grazie a una corsa ogni ora, sul percorso Garda-Lazise-Peschiera-Verona via Aeroporto Catullo, con la linea 164 e una corsa ogni ora sul percorso Garda-Lazise-Verona, dove sarà attivo un servizio rapido (linea 185 con fermate solo a Verona, Lazise, Cisano, Bardolino, Garda), e uno locale (linea 163), che copre tutte le fermate lungo il percorso. Un nuovo servizio interessa invece l’entroterra benacense, con l’istituzione della linea 479 che permette di collegare Peschiera e la zona sud del Lago, con le località dell’entroterra ed in particolare con mete gettonatissime dalla clientela turistica, quali il Parco Natura Viva ed i centri commerciali di Affi. Altra area turistica di grande richiamo è quella del Monte Baldo, sui due versanti di San Zeno-Prada e Ferrara-Spiazzi, entrambi ben collegati dai bus ATV. La linea 470, in particolare, partendo da Garda e Costermano, permette di raggiungere le località di San Zeno, Lumini e Prada, con sette corse al giorno, tutte dotate del carrello portabiciclette del servizio BusWalk&Bike.  Sull’altro versante del Monte Baldo, la meta frequentatissima del Santuario di Madonna della Corona sarà sempre raggiungibile da Garda, grazie alla linea 476 + bus navetta per il Santuario in partenza da Spiazzi. Ancora riguardo al Monte Baldo, di grande rilievo è la proposta del PASS ATV+FUNIVIA, nata dalla collaborazione tra l’Azienda Trasporti Verona e la Funivia di Malcesine: con soli 20 euro si può viaggiare in bus su tutte le linee del Lago e di Verona, più un viaggio a/r sulla Funivia. Un’offerta che diventa ancora più appetibile per i tanti bikers che frequentano il Garda-Baldo: da quest’anno, infatti, i bus che fanno servizio sulla sponda veronese del Lago sono dotati di portabici, così da permettere ai ciclisti di raggiungere più agevolmente l’imbarco della funivia con le due ruote al seguito. Forte dei 5400 passeggeri trasportati l’anno scorso e del crescente apprezzamento, viene potenziata per l’estate 2016 la “storica” linea turistica Lago di Garda – Venezia, (già operativa dal 24 maggio) con partenze anche il venerdì, oltre a martedì, mercoledì e giovedì. Pienamente confermati sono tutti gli altri servizi turistici: il servizio post-opera Arena di Verona-Lago di Garda, in partenza da piazza Bra, mezz’ora dopo il termine dello spettacolo, che permette agli spettatori dell’Arena di ritornare comodamente alle località di soggiorno comprese tra Peschiera a Malcesine, grazie alla collaborazione con l’Associazione Albergatori di Garda; la linea Verona-Cattolica, che, ogni venerdì e sabato, tocca le più rinomate località della Riviera Romagnola e dei Lidi Ferraresi e Ravennati, con orari, pensati anche per i giovani, che vogliano trascorrere un week-end di mare e di divertimento; il BusWalk&Bike Lessinia, poi, ogni sabato e domenica, trasporta i bikers con le loro bici da Verona a Bosco-San Giorgio (partenza alle ore 9), verso splendidi percorsi, sulle nostre montagne. I nuovi orari estivi sono consultabili sul sito www.atv.verona.it, dove una apposita sezione è dedicata alle informazioni sui servizi per il Lago di Garda, compresi gli sconti e le numerose agevolazioni offerte dai Pass 1,3,7 giorni, sull’ingresso a musei, parchi tematici e sull’utilizzo di altri operatori, come funivia di Malcesine e Navigarda.  Proprio i Pass – apprezzatissimi passpartout, che permettono di utilizzare liberamente tutti i bus della rete ATV  – da quest’anno diventano ancora più vantaggiosi, visto che il loro prezzo è stato abbassato rispettivamente a 10, 20 e 40 euro, così da renderli più fruibili, mentre si è allargato il panorama della scontistica offerta. Per chi vuole avere sempre sottomano orari e news del servizio di ATV, ricordiamo che egli può contare sulla web app Info bus Verona, per consultare tutte le informazioni sul trasporto urbano ed extraurbano, anche da smartphone e tablet. Un’informativa molto importante, che va studiata con attenzione, per poter usufruire al meglio, di quanto AMT ed ATV propongono, per raggiungere mete cittadine e località di provincia, non solo per le normali esigenze della vita, ma anche per scoprire quanto di artistico, di tradizionale e di culturale offre la provincia veronese, ricca di storia e di risorse, che rendono il suo territorio meritevole d’attenzione e di visite ad hoc, oggi, a portata di mano, a cura di un servizio di trasporto funzionale e moderno.

Condividi ora!