ASSESSORE DONAZZAN INAUGURA JOB&ORIENTA A FIERA VERONA: “QUI NON DIAMO INUTILI LEZIONI OTTIMISMO MA RISPOSTE CONCRETE A CRISI PERCHE’ METTIAMO IN VETRINA PER NOSTRI GIOVANI L’ITALIA E IL VENETO DELLE TANTE ECCELLENZE;

di admin
SIAMO QUINTI NEL MONDO PER SALDO COMMERCIALE ESTERO" "A Job&Orienta diamo risposte concrete non lezioni di ottimismo fine a se stesso che proprio non ci interessano. Mettiamo in vetrina ciò che continua ad accadere di positivo pur nella grande difficoltà delle situazione generale. E quindi facciamo vedere, toccare con mano ai ragazzi delle nostre scuole…

La manifestazione è promossa dalla Regione Veneto assieme a VeronaFiere e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Lavoro.

“Abbiamo scuole, università, aziende che vincono nel mondo – ha aggiunto l’esponente del governo regionale – e che sarebbero valutate al top se ci fossero agenzie di rating serie. Sono tanti punti di eccellenza che tuttavia la stampa non racconta o racconta poco. Il caso di bullismo, magari isolato – osserva l’Assessore – è messo in prima pagina mentre invece i nostri ‘genietti’ dell’università di Padova che vincono il premio di Class sono quasi ignorati”.

Donazzan ha ricordato che comunque l’Italia continua ad essere la quinta potenza al mondo per saldo commerciale estero dopo Cina, Stati Uniti, Giappone e Germania. Con 235 prodotti siamo primi in assoluto.
“La Fiera di Verona insiste molto, e giustamente, sul Made in Italy – ha detto – che non è solo sistema moda, ma meccanica, meccatronica e questo serve per indicare ai ragazzi le realtà italiane e venete che funzionano e che possono dare ai ragazzi opportunità di vita e di lavoro”.

“Lo sforzo che la Regione Veneto sta compiendo per fare incontrare in modo più efficiente la domanda e l’offerta di lavoro è molto valorizzato – commenta Donazzan – in questa grande manifestazione che esprime le esperienze più valide a livello nazionale nel campo fondamentale dell’alternanza scuola-lavoro, e faciliterà sempre più e meglio il dialogo tra la scuola e il mondo del lavoro e delle imprese, puntando a orientare bene le scelte dei giovani in campo formativo e professionale ”.

Su “Garanzia Giovani” , il tema al centro dell’edizione di quest’anno, Donazzan ha ricordato che il Veneto è la Regione che ha i numeri più positivi in Italia: “nel Veneto ci sono oltre 24 mila ragazzi iscritti, oltre 16 mila sono stati presi in carico e speriamo di poterli avviare a un’esperienza di lavoro o formativa. Al Ministro Poletti, incontrato ieri a Roma, gli assessori regionali al lavoro hanno chiesto di modificare le regole e di far sì che alle aziende convenga fare ciò che il progetto propone, perché a tutt’oggi sono ancora abbastanza scettiche anche per tutte queste riforme annunciate che non danno serenità a un imprenditore che voglia assumere giovani”.

Condividi ora!