Più di 5.000 imprenditori agricoli “in campo” per un’agricoltura all’avanguardia

di admin
Il grande evento del CONSORZIO AGRARIO DEL NORDEST il 4 e 5 settembre a Legnago

Più di 5.000 gli imprenditori agricoli attesi alla manifestazione organizzata dal CONSORZIO AGRARIO DEL NORDEST “In Campo con il Consorzio Agrario”, che si terrà il 4 e 5 settembre a San Pietro di Legnago all’Azienda Agricola Bragadina, su una superficie di 30 ettari, tutti dedicati all’innovazione per un’agricoltura sempre più all’avanguardia. L’evento prevede a partire dalle ore 14.30 visite guidate ai campi sperimentali del Consorzio, convegni e workshop tecnici, dimostrazioni di attrezzature e macchine di ultima generazione anche a guida satellitare, prodotti per la zootecnia e la vite. Una fiera agraria di fine estate rivolta ai soci e ai clienti delle sette province di riferimento del Consorzio (Verona, Vicenza, Venezia, Padova, Rovigo, Mantova e Brescia), società cooperativa con 9000 soci, 70.000 clienti, 115 agenzie commerciali, più di 500 collaboratori, 2 mangimifici, 33 magazzini di stoccaggio per la raccolta dei cereali, 1 cantina vinicola, 1 pastifico e un fatturato nel 2013 di 523 milioni di euro con previsioni incoraggianti per quello del 2014.

“Questa manifestazione – sottolinea Federico Dianin, Presidente del CONSORZIO AGRARIO DEL NORDEST – è il proseguo dell’evento organizzato a fine Luglio a Padova in Prato della Valle che ha coinvolto oltre 2.000 agricoltori, con un’esposizione di macchine agricole dall’altissimo valore tecnologico. L’appuntamento del 4 e 5 settembre riguarderà più ambiti dell’agricoltura. E’, infatti, compito del Consorzio Agrario essere all’avanguardia nella ricerca e sviluppo, nella fornitura di tecnologie per l’agricoltura, nella consulenza agronomica, zootecnica e assicurativa, per aiutare le aziende dei nostri territori a innovare e ad essere competitive. Questa propensione verso l’innovazione deve essere sviluppata in campo, ma anche fuori dal campo, con il supporto dei più adeguati strumenti manageriali e finanziari, a difesa dalle speculazioni dei mercati internazionali. Per questi motivi, ci saranno numerosi stand, spazi espositivi e percorsi formativi, con tecnici specializzati che forniranno spiegazioni e dimostrazioni”. “L’evento in programma – conclude il Presidente – è un modo per creare aggregazione e per presentare agli imprenditori agricoli, anche ai più giovani, le ultime novità di un settore che oggi in Italia è uno dei pochi a registrare dati positivi”.

Condividi ora!