Renzi: Sull’immigrazione fatti non spot, risolviamo la questione alla radice!

di admin
Migliaia di uomini cercano a tutti i costi di passare da uno stato di miseria e di necessità e di pericolo ad una Europa che non sa che fare. Una soluzione radicale sarebbe quella di chiamarci Africa!!

Di fronte ai numeri di un fenomeno epocale come l’immigrazione, che grazie all’evoluzione dei trasporti, sta rivoluzionando la società civile in Europa ed America, le soluzioni di buon senso non reggono più. Andare a prendere dall’altra parte del Mare Nostrum gli uomini, le donne, i bambini che cercano di scappare da miseria e violenza non ha fatto altro che incrementare la voglia di passare nei paesi europei di Bengodi. Il tema, al di là del non trascurabile aspetto economico ( penso a lavoro, sanità pensioni, ecc) assume ancor più rilevanza per lo stravolgimento improvviso e rilevantissimo degli usi e costumi dei Paesi occidentali. Il fenomeno corretto di accogliere qualche persona sta diventando sbagliato, e questo è quello che sempre abbiamo detto, altro che razzismo o tirchieria. Mangiare una fetta di anguria d’estate , o un piatto di patatine in un certo contesto può far bene ed essere piacevole, esagerare è sbagliato e fa star male. L’Italia di sinistra ha lanciato questo messaggio al mondo: “Venite vi accogliamo, vi veniamo a prendere in tutto il Mediterraneo.” E dall’Africa, ma non solo, tutti arriveranno. Mentre questa politica dovrebbe prevedere un graduale e controllato afflusso, gli spot a cui Renzi si riferisce sono da lui tradotti in fatti, concreti immediatamente percepibili da chiunque: “Salite su una bagnarola e noi vi porteremo in Europa”. In questo modo si stimola chiunque a rischiare!
Vogliamo apparire buoni ed invece siamo dei ….

Condividi ora!