GARANZIA GIOVANI: FòREMA APRE LO “YOUTH CORNER”. FORMAZIONE E LAVORO PER MILLE GIOVANI IN DUE ANNI

di admin
al 2009 più che raddoppiata a Padova la disoccupazione tra 15 e 29 anni: dal 7,9 al 18,5%. Pavin: «Impegnati al massimo per trasformare la Garanzia in vera occupazione»

Confindustria Padova scende in campo per offrire opportunità di formazione e lavoro ai giovani dai 18 ai 29 anni, disoccupati o Neet, nell’ambito di Garanzia giovani, il programma europeo per rilanciare l’occupazione under 30. Fòrema, società per la formazione dell’associazione, ha ottenuto l’accreditamento dalla Regione Veneto come Youth Corner, nodo della rete prevista dal piano regionale della Youth Guarantee. Attraverso lo sportello è possibile iscriversi al portale nazionale e regionale di Garanzia giovani e assicurarsi la possibilità di essere informati su ogni nuova opportunità di lavoro e formazione in base al profilo individuale tracciato nel colloquio.
A tre settimane dall’apertura dello Youth Corner, sono 6.650 i giovani della provincia di Padova contattati da Fòrema, 50 quelli che si sono già presentati per avviare un percorso di orientamento, formazione ed esperienza lavorativa, 30 le imprese che hanno segnalato i profili più richiesti per tirocini e inserimenti al lavoro (commerciale e marketing, ufficio tecnico, amministrazione). Un impegno concreto in uno scenario da codice rosso, con una disoccupazione tra i giovani dai 15 ai 29 anni che in Italia sfiora il 30% e che a Padova è più che raddoppiata negli anni della crisi: dal 7,9% nel 2009 al 18,5% nel 2013 (Veneto da 9,7 a 17,4%). L’allarme cresce nella fascia 15-24 anni, dove la disoccupazione tra i giovani attivi è balzata a Padova al 32,2% (8,1% nel 2009), contro il 25,3% del Veneto (dal 14,4).

«Garanzia giovani è un’occasione da non perdere per promuovere formazione e prime esperienze di lavoro per i giovani, e perché può anticipare la riforma delle politiche attive per l’occupazione e il miglior coordinamento possibile tra soggetti pubblici e privati – sottolinea il presidente di Confindustria Padova, Massimo Pavin -. Ci impegneremo al massimo per sensibilizzare le aziende sui bonus disponibili per le future assunzioni di under 29, pur sapendo che per creare lavoro non basta una legge ma interventi per la competitività che aiutino le aziende a crescere e investire, e affinchè le imprese associate possano offrire nei prossimi due anni un’opportunità di lavoro, apprendistato o tirocinio formativo a mille giovani».
«Ancora una volta – aggiunge l’amministratrice di Fòrema, Cristina Ghiringhello – dimostriamo nei fatti il nostro impegno concreto per il territorio. Lo facciamo mettendo in dialogo le richieste del mondo giovanile, alla ricerca di percorsi efficaci per uscire dalla precarietà, e quelle delle imprese, che potranno trovare nuove risorse capaci di portare in azienda l’entusiasmo e la capacità innovativa di tanti giovani».

Condividi ora!