14° Festa provinciale del melone – Erbè, Parco Due Tioni Dal 6 all’8 giugno il tradizionale evento per la produzione locale in attesa del riconoscimento Igp

Assessore – Frigotto: “Siamo davvero contenti di presentare la 14^ edizione della Festa del melone di Erbè. Nel corso degli anni il successo della manifestazione è sempre aumentato e questo è naturalmente merito del prodotto di punta. Il nostro melone è, infatti, una vera eccellenza e merita una buona valorizzazione. Sono circa 400 gli ettari coltivati a melone nella media e bassa pianura veronese, con una produzione annua che raggiunge i 100.000 quintali. La qualità è innegabile, questa primizia veronese meriterebbe di essere disponibile nelle migliori boutique del gusto. Ovviamente, gran parte del merito va agli agricoltori veronesi, che utilizzano le più moderne ed efficaci tecniche di coltivazione, come la microirrigazione e la micronutrizione. Il nostro proposito è che il melone precoce sia sempre più accessibile sul mercato e che ne venga riconosciuta l’unicità”.

Consigliere Comune di Erbè – Bissa: “Il melone coltivato nelle pianure veronesi presenta molteplici tratti distintivi: si tratta di un melone retato, facilmente riconoscibile per i meridiani che ne delimitano le fette. Viene inoltre coltivato con un mese di anticipo rispetto alla media nazionale, a partire da maggio fino agli ultimi giorni di giugno. Per questo motivo, viene distribuito in tutta Italia, dalla costa adriatica a quella tirrenica, e non viene disdegnato neanche per l’esportazione all’estero. La qualità del prodotto è verificabile dalla consistenza della polpa e dal grado zuccherino”.

Associazione “Il melone precoce di Verona” – Ciman: “Lo scopo della festa è la promozione del prodotto. Intendiamo farlo conoscere alla nostra gente, poiché nei luoghi di ristorazione e nei supermercati osserviamo sempre più spesso meloni stranieri in esposizione. Talvolta non sono nemmeno maturi: per constatare se un melone è pronto ad essere consumato è necessario osservare lo stato del picciolo, che nel caso di prodotto maturo crea una sorta di linea circolare tutta attorno. Le due varietà di melone che presentiamo oggi sono il “Talento e il “Macigno”: il primo ha un gusto molto dolce, mentre il secondo ha un aroma particolare e caratteristico ed è il più coltivato delle nostre zone”.

Condividi ora!