GOVERNATORE VENETO SU CITTÀ METROPOLITANA: “UN NUOVO CARROZZONE BUROCRATICO CHE GENERA SOLO POLTRONE E NON PRODURRÀ NULLA DI UTILE PER I CITTADINI”

di admin
“Quanto mi piacerebbe avere la stessa convinzione di chi saluta con parole a dir poco trionfalistiche la nascita della Città Metropolitana di Venezia. Mi sembra un inno di giubilo a dir poco avventato quello che intonano anche alcuni apparati dello Stato. D’altro canto, a quelli che oggi debordano in festeggiamenti parrà probabilmente stonata la mestizia…

“E’ la storia di un fallimento della politica quella che descrive la Città Metropolitana – prosegue il Governatore –: se ne parla da oltre vent’anni, sono state fatte leggi e provvedimenti normativi, ma nulla di concreto è stato realizzato, sono stati soltanto spesi inutilmente soldi, tempo ed energie. Il contesto nel quale oggi si dovrebbe ritrovare un rinnovato slancio istitutivo per questo Ente continua a essere del tutto fumoso, fiacco e arruffato. Il tempo sarà galantuomo, non ci resta che attendere e vedere quali sviluppi avrà questa operazione. Sicuramente qualcosa di nuovo verrà creato: le poltrone su cui qualcuno andrà a sedersi.

“Non è certo questa la svolta auspicabile per la capitale del Veneto – prosegue il presidente – e non è così che si costruiscono quelle aggregazioni amministrative che dovrebbero garantire economie di scala ed efficienza dei servizi: i presupposti sono di una tale debolezza che non si può nemmeno pensare di essere di fronte a un colosso con i piedi d’argilla, perché se questi ultimi sono evidenti, il colosso proprio non si vede”.

“Ribadisco la mia convinzione – conclude il Governatore –: per la sua storia e per la sua realtà assolutamente originale e straordinaria, quindi, sia per il suo passato, sia per il suo presente, Venezia ha tutte le caratteristiche per essere riconosciuta come una sorta di ‘città stato’, ispirata ai modelli organizzativi e alle competenze amministrative che, ad esempio, sono attribuite a città come Berlino, Londra e Barcellona, dove organismi territoriali speciali, dotati di poteri e strumenti di amministrazione speciali, sono in grado di gestire con efficacia realtà territoriali, economiche e sociali complesse”.

Condividi ora!