IL GRUPPO GENERALI RINNOVA IN TUTTO IL MONDO IL SIMBOLO DEL LEONE DI SAN MARCO. PRESIDENTE VENETO LUCA ZAIA

di admin
“Una scelta identitaria e globalizzante del leone marciano, che porta con se i valori della Repubblica veneta, la Serenissima”.

Così il presidente del Veneto Luca Zaia ha salutato il rinnovato logo del Gruppo Generali, che ripropone ancora una volta il Leone alato di San Marco, che da oltre un secolo e mezzo lo contraddistingue e che si rifà al simbolo della più longeva Repubblica della storia umana, resa forte e ricca dai commerci e dalle innovazioni nell’economia.
Il “nuovo” antico brand del Leone Marciano è stato presentato oggi a Londra all’Investor Day di Generali e sarà utilizzato in tutto il mondo a partire dal 2014, sostituendo e unificando i diversi simboli di San Marco presenti attualmente nel Gruppo triestino. Le Generali adottarono nel 1848, per la prima volta l’emblema del Leone alato, con la spada in mano, eliminata nel 1881 e sostituita dal solo Vangelo con la scritta di pace. Il disegno ha subito più ammodernamenti dal 1971, da ultimo con la stilizzazione della sola metà anteriore del Leone. Ora il Gruppo torna al simbolo nella sua interezza, con strisce orizzontali con le diverse tonalità del rosso.
“Il Leone alato che regge il vangelo aperto su parole di pace, ma che può reggere anche la spada – è divenuto un simbolo universale – ha ricordato Zaia – che in tutto il mondo identifica Venezia in chi lo guarda, e con Venezia la sua storia straordinaria, la sua cultura e il suo territorio. Le Generali lo hanno fatto proprio in tutti i continenti e questo è motivo ulteriore orgoglio”.

Condividi ora!