CIAMBETTI: “VAS E QUERO, IL FUTURO SI COSTRUISCE SULLA SOLIDA ROCCIA DELLA DEMOCRAZIA”

di admin
“Come diceva Lao Tzi, la foresta che cresce non fa rumore: la notizia del referendum per la fusione dei Comuni di Vas e Quero forse non farà rumore nella grande stampa, ma è il segno, per dirla con le parole del Presidente Zaia, di una profonda e autentica riforma in atto, una vera e grande…

L’assessore veneto agli enti locali, Roberto Ciambetti, parla così della consultazione referendaria che domenica prossima vedrà impegnati i cittadini dei due comuni bellunesi chiamati a esprimersi sulla fusione delle due amministrazioni.

“Non si tratta di mettere in gioco l’identità locale che rimane tratto qualificante – ha detto Ciambetti –, quanto di razionalizzare servizi, abbattere le spese, costare meno ai cittadini e dare un servizio migliore. E’ questo lo spirito della norma che varammo e sulla cui scia abbiamo riletto il territorio regionale con una riforma che avrà un grande impatto nella vita, non solo amministrativa, dei cittadini. Per primi i bellunesi, gli abitanti di Vas e Quero, affrontano una svolta epocale e lo fanno in modo trasparente e democratico: nessuna decisione imposta dall’alto, ma un percorso fatto assieme, con il coinvolgimento della realtà e di tutti gli attori locali e oggi sancita con il sigillo dei cittadini attraverso il voto referendario. Chi costruisce sulla democrazia costruisce su una roccia solida e duratura e il referendum è l’espressione massima della democrazia”.

Condividi ora!