250 BAMBINI “ACCAMPATI” IN CANSIGLIO ACCOLGONO CON ENTUSIASMO EDOARDO STOPPA DI STRISCIA LA NOTIZIA.

di admin
Erano 250 i bambini che questa mattina hanno inaugurato, in Pian del Cansiglio (BL), il programma “A scuola nei parchi – weekend nel magico bosco”.

“Grande entusiasmo, carica e voglia di imparare a rispettare l’ambiente, per poi diventare, alla fine di questo percorso che si prolungherà durante tutto l’anno accademico, Guardiani della Natura”. Queste le parole dell’assessore ai parchi e aree protette Franco Manzato, che era presente all’arrivo dei bimbi nel Bosco Magico, appositamente creato per accogliere fino a domani le 10 classi (4ª e 5ª di scuole primarie) provenenti da tutte le provincie del Veneto, che hanno aderito allo start up del progetto. Insieme ad insegnanti e accompagnatori, e grazie alla preziosa collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale e Veneto Agricoltura, l’iniziativa coinvolgerà nei prossimi mesi circa 8 mila alunni di 110 istituti scolastici del territorio veneto, per un totale di 191 plessi. Al loro arrivo sull’altopiano dell’antico “Bosco da Reme” della Serenissima, stamane, i bambini sono stati accolti a sorpresa da animatori/folletti e, dopo la sistemazione nelle tende dove trascorreranno la notte, hanno incontrato con grande entusiasmo Edoardo Stoppa, direttamente da “Striscia la Notizia”, noto per l’impegno profuso nella salvaguardia ambientale e faunistica. Il pomeriggio invece è stato dedicato alla scoperta del bosco “sulle tracce della natura” e, al ritorno, ad attività di animazione e spettacoli. Alle 22, dopo il silenzio suonato dal “Corno Magico”, tutti a nanna nelle tende, per risvegliarsi domani 22 settembre, sempre al suono del Corno Magico”, e partecipare ad una dimostrazione della Protezione Civile per la ricerca persone con l’impiego dei cani e ricevere infine il tesserino di “Guardiano della Natura”, con firma ufficiale sul Librone dei Guardiani. A tutte classi che nel corso dell’anno aderiscono al progetto, verrà fornito un manuale di educazione ambientale “A scuola nei Parchi del Veneto”, con itinerari didattici sui Parchi regionali. Altro materiale informativo per gli insegnanti sarà scaricabile dal sito istituzionale www.parchiveneto.it. Le classi coinvolte dovranno realizzare un elaborato “libero” per descrivere l’attività svolta: disegni, racconti, fotografie, filmati, fumetti, gioco o altro. “Un progetto che ha coinvolto numerosi operatori, volontari della protezione civile e del corpo alpini, ai quali va tutto il merito della buona riuscita di questa iniziativa – ha concluso soddisfatto Manzato – che vuole sensibilizzare le giovani generazioni nel rispettare l’ambiente, tutelandolo e amandolo, nel modo più semplice: imparando a conoscerlo e a valorizzarlo attraverso il contatto diretto”.

Condividi ora!