ZAIA: “SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI DELLA VINYLS. IL GOVERNO DEVE INTERVENIRE IN FRETTA. LA REGIONE STA QUANTIFICANDO UN INTERVENTO ECONOMICO COME DUE ANNI FA”

di admin
“La Regione sta già intervenendo sulla situazione kafkiana e inverosimile dei lavoratori della Vinyls, attraverso una quantificazione economica delle indennità che l’assessore Donazzan sta completando.

Ma è evidente che sta al governo intervenire con la massima urgenza per risolvere una situazione che si trascina da tanto, troppo tempo. Basta convenevoli e parole a effetto: chi lavora deve essere pagato, al pari di chi sta usufruendo della cassa integrazione”.

E’ il commento dei Presidente del Veneto, Luca Zaia, alla protesta dei lavoratori della Vinyls.

“Esprimo nei confronti dei lavoratori la mia solidarietà e la mia totale comprensione per una situazione assurda di cui sono vittime, anche per le esitazioni e le incertezze del governo nazionale – riprende Zaia – è davvero assurdo che questi lavoratori continuino a operare senza alcuna forma di salario o di indennità, per giunta precettati dalla Prefettura”.

“Esattamente come due anni fa, quando intervenimmo con una specifica indennità – aggiunge Zaia – l’assessorato regionale competente sta lavorando per quantificare la somma indispensabile a garantire un nuovo intervento a favore dei lavoratori. Ma è di tutta evidenza che deve essere il governo a farsi carico della questione nella sua interezza, risorse comprese, senza continuare a prendere in giro lavoratori che non chiedono altro che di ricevere il corrispettivo per un lavoro svolto”.

“Chiedo a Roma e ai ministeri competenti di battere un colpo – conclude Zaia – la questione è stata già troppo complicata da un groviglio di decisioni assurde. La famiglie dei lavoratori non mangiano parole”.

Condividi ora!