Coldiretti Verona incontra l’assessore regionale all’agricoltura Manzato per il kiwi veronese

di admin
Faccia a faccia tra agricoltura e politica per salvare il kiwi veronese. Venerdì 13 settembre alle ore 12.45 circa si svolgerà a Valeggio sul Mincio, all’azienda agricola Dino Corradini in via Montalina, un incontro organizzato da Coldiretti Verona cui parteciperà il suo presidente Claudio Valente e il direttore Pietro Piccioni, l’assessore regionale all’agricoltura Franco Manzato,…

“C’è una forte preoccupazione per le produzioni di kiwi – ammette Claudio Valente – sia per i danni conseguenti alla batteriosi (Psa) ma anche per una nuova situazione che sta colpendo le colture nella zona occidentale della provincia, Si tratta della cosiddetta morìa per cui sembra che la pianta vada sotto stress idrico ma in realtà si secca anche se irrigata. L’incontro con l’assessore Manzato sarà l’occasione per parlare della situazione e per trovare delle strategie possibili per soluzioni urgenti. E’ quanto mai importante la collaborazione di tutte le parti coinvolte, tra pubblico e privato, per sostenere un comparto che sta vivendo un momento difficile che potrebbe addirittura aggravarsi”.
 
“A rischio ci sono 2500 ettari coltivati a kiwi nella provincia scaligera che producono circa 600.000-700.000 quintali di prodotto per un giro d’affari di 45 milioni di euro per le circa 1000 aziende agricole più tutto l’indotto – precisa Pietro Piccioni – Le zone con la maggiore concentrazione di frutteti si trovano a Valeggio sul Mincio, Villafranca, Mozzecane, Sommacampagna, Sona, Bussolengo. La provincia di Verona rappresenta l’80%, della produzione regionale che a sua volta rappresenta il 13% della produzione nazionale (terza Regione italiana). Del resto, l’Italia è il principale produttore a livello mondiale con 24.000 ettari coltivati per una produzione di 460.000 tonnellate (Dati Istat 2010) di cui il 70% esportato prevalentemente nei Paesi UE tra i quali la Germania”.

Condividi ora!