EcorNaturaSì cresce ancora e rivede la propria posizione finanziaria

di admin
UniCredit struttura una nuova linea di credito da 27,5 milioni di euro, in sostituzione del finanziamento concesso da un pool bancario l’anno scorso a supporto del riassetto societario

Crescere conciliando vision imprenditoriale e motivazioni etiche. A vincere l’ambiziosa sfida, lanciata ormai più di 25 anni fa, è stata EcorNaturaSì, leader italiano nel settore della distribuzione di prodotti biologici e biodinamici.

Ad accompagnare la crescita dell’azienda, testimoniata inequivocabilmente dai dati di bilancio 2012 (fatturato a 208 milioni di euro, + 7,4% rispetto al 2011; tasso di crescita annuo medio del fatturato 2000/2012 al 14,2%) e dai numeri della rete distributiva (100 punti vendita NaturaSì e 290 negozi associati al progetto CuoreBio), una ridefinizione dell’esposizione del Gruppo nei confronti del sistema creditizio.

E’ stato infatti siglato nei giorni scorsi un accordo tra EcorNaturaSì e UniCredit per la concessione di una nuova linea di credito quinquennale di 27,5 milioni di euro. Il finanziamento così strutturato andrà a sostituire un precedente finanziamento quinquennale, di originari 55,5 milioni di euro, erogato da un pool di banche nel 2012 a supporto del riassetto societario e delle strategie di crescita della società e già parzialmente rimborsato nel corso degli ultimi 12 mesi grazie ai flussi di cassa dell’Azienda. Con questa operazione, organizzata dalla struttura di Corporate Lending Nord Est della banca, UniCredit consolida il rapporto con un player solido e affidabile quale EcorNaturaSì.

Negli ultimi mesi EcorNaturaSì ha proseguito nell’esecuzione del suo piano strategico, volto prima di tutto a diffondere la cultura del biologico coniugandola con un disegno industriale concreto e dall’ampio respiro.

Dichiara Paolo Zambelli Bais, Responsabile Area Treviso di UniCredit: “EcorNaturaSì rappresenta un esempio concreto di sostenibilità, sia dal punto di vista dei prodotti commercializzati, che come applicazione del concetto in ambito industriale ed economico. Nonostante il momento congiunturale non semplice esistono, nel nostro Territorio, storie imprenditoriali di successo e un dinamismo che UniCredit intende assecondare e accompagnare in percorsi di crescita”.

Il Presidente di EcorNaturaSì Fabio Brescacin ed il Direttore Generale Roberto Zanoni hanno dichiarato: “Il nostro obiettivo è quello di avvicinare sempre di più produttore e consumatore, promuovendo modelli sostenibili che possano garantire un futuro all’agricoltura, dei quali il consumatore stesso si senta parte e protagonista. L’Azienda accompagna il consumatore affinché, nel semplice gesto della spesa quotidiana, comprenda alcuni valori fondamentali come l’importanza dell’agricoltura sostenibile, della fertilità della terra, della tutela ambientale, del lavoro agricolo equamente retribuito. Ecco per esempio il progetto “pasta di filiera”, che mette a disposizione del consumatore tutte le informazioni sui processi di coltivazione e produzione in modo completamente trasparente, frutto di un percorso fatto dall’Azienda insieme a produttori italiani selezionati, i quali garantiscono cereali bio di qualità ed ai quali viene garantito un reddito equo. Altrettanto importante è il progetto “patto per la Terra”, la cui logica risiede nel garantire al produttore biologico e biodinamico un sostegno nel tempo a fronte di un lavoro che tiene in considerazione aspetti di tutela della terra, dell’ambiente, della biodiversità. Il consumatore, grazie alle informazioni sulla filiera produttiva fornite dall’Azienda, ha l’opportunità di compiere scelte nel punto vendita che tutelano i produttori selezionati, contribuendo ad offrire loro un reddito idoneo ed equo per il loro costante impegno.”

Condividi ora!