“Cinema, musica, teatro… in Villa”

di admin
Debutta quest’anno “Cinema, musica, teatro… in Villa”, nuova rassegna ideata dall’Associazione Culturale Quinta Parete, in collaborazione con l’Associazione Culturale Francesca Finato e Villa Spinosa, che ospita l’evento.

A un minuto dal centro storico di Negrar, Villa Spinosa è immersa nel verde, abbracciata dai vigneti e dal giardino all’italiana che costituisce una splendida terrazza sulle luci della città.
La rassegna, con la direzione artistica di Federico Martinelli, vuole proporre film adatti a un più ampio pubblico che abbiano come tema comune il paesaggio e l’ambiente vitivinicolo, che ben si addice al luogo in cui avverranno le proiezioni.
Sarà presente, per la musica, il gruppo Dimostrazioni Armoniche con l’attore professionista Andrea de Manincor che metterà in scena i due atti unici delle operette liriche “La serva padrona” e “La zingaretta”, con due cantanti e un quintetto musicale. Poi, il giorno successivo, il concerto acustico di Rudy Rotta, tra i musicisti blues più applauditi al mondo.
Il teatro sarà nel segno della spensieratezza con il gruppo G.t.v Niù che metterà in scena “Le morbinose” di Carlo Goldoni e “Finchè morte non ci separi”, atti unici da G. Courteline e N. Simon.
Cinema e Teatro saranno a ingresso gratuito mentre i due eventi musicali avranno un prezzo contenuto: 8 euro l’operetta lirica e 10 il concerto di Rotta.
Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.15 e si svolgeranno anche in caso di pioggia.
Il parcheggio è interno alla villa, ampio e gratuito.
La rassegna vanta il patrocinio della Regione Veneto e della Provincia di Verona.
Prevendite o prenotazioni 349.6171250

2 agosto
Sideways – USA, 2004 – Un film di A. Payne, con P. Giamatti, V. Madsen,
Le vie del vino sono infinite, ma anche profumate, gustose e limpide. Queste emozioni danno vita a un road movie, dove l’amicizia tra due uomini di mezza età, è la dolceamara riflessione sul continuare a essere dei “novelli” giovani o apprezzare i piaceri della maturità.

6 agosto
Un’ottima annata – USA, 2006 – Un film di R. Scott, con R. Crowe e A. Finney
A Max Skinner, acuto quanto spregiudicato uomo d’affari di Londra, pare tutto vada a gonfie vele. Ma un giorno il suo amato zio Henry muore senza lasciare un testamento e Max si ritrova unico erede della tenuta con vigneto Château La Siroque in Provenza, luogo della sua infanzia.

12 agosto
Sotto il sole della Toscana – ITALIA- USA, 2004 – Un film di A. Wells con D. Lane, R. Bova,
Frances Mayes, abbandonata dal marito, prende la decisione della vita: va a vivere in Toscana. In questa terra, che le richiama emozioni lontane e dimenticate, le appare l’amore di un uomo un po’ buttero e un po’ latin lover…

18 agosto *ingresso 8 euro
LA ZINGARETTA e LA SERVA PADRONA
di Leonardo Leo di Giovanni Battista Pergolesi
con il gruppo Dimostrazioni Armoniche e Vago Concerto e la straordinaria partecipazione di Andrea
De Manincor

Due cantanti e un attore, un complesso strumentale composto da 4 archi e un clavicembalo, intratterranno il pubblico con intermezzi di belcanto e Commedia dell’Arte. Un melodramma in miniatura, dinamico e spigliato per uno spettacolo fresco e godibile.

19 agosto * ingresso 10,00 euro
Rudy Rotta acoustic concert
La leggenda del blues mondiale Rudy Rotta, accompagnato da due chitarre acustiche, da un violino e da un contrabbasso, suonerà i brani più importanti del suo repertorio, arrangiati per l’occasione in versione acustica…e poi i successi più significativi degli Stones, dei Beatles, di Dylan, dei Creedence Clearwater.

24 agosto
Le morbinose
di Carlo Goldoni, regia di Cristina Fasoli
Compagnia teatrale Gtv – Niù

Le morbinose è una delle più divertenti commedie dell’autore veneziano. Recitata in dialetto, è ambientata durante il carnevale, quando sei donne “piene de morbin” si prendono impietosamente gioco dei personaggi maschili.
28 agosto
Finchè morte non ci separi
da Neil Simone e George Courteline
Compagnia teatrale Gtv – Niù, regia di Cristina Fasoli

Tre atti unici di due autori che, se pur poco o nulla hanno da condividere per epoca vissuta e paese d’origine, affrontano il tema del matrimonio in modo ironico e anticonformista. Dallo scoppiettante quadro familiare di “Appartamento al Plaza”di Simon alla graffiante e ironica rappresentazione della borghesia francese dei “Signori Boulingrin” e del “Caso Champignon”, di Courteline.

Condividi ora!