Pantheon Lifestyle la pubblicazione sulle eccellenze veronesi Distribuita in tutti i luoghi di affluenza turistica

di admin
Oggi, in Sala Rossa al Palazzo Scaligero, l'assessore al Turismo Ruggero Pozzani ha presentato la 2^ edizione della rivista semestrale Pantheon Lifestyle, che promuove le eccellenze del territorio veronese.

Erano presenti: Matteo Scolari, direttore responsabile di Pantheon; Matteo Bellamoli, responsabile editoriale di Pantheon Lifestyle; Bruno Frustoli, consigliere Amt, l’ente che ha dato il patrocinio alla rivista insieme a Regione e Provincia.

In collegamento skype da Bruxelles, ha partecipato anche Alessandra Zocca, ambasciatrice di Giulietta e autrice dell’editoriale di apertura.

Phanteon Lifestyle è dedicata ai visitatori ed è distribuita in 5.000 copie nelle strutture maggiormente frequentate dai turisti, come alberghi, boutique, centri benessere e ristoranti di Verona e comuni limitrofi.

Assessore – Pozzani: “La rivista semestrale Pantheon Lifestyle, giunta alla sua seconda edizione, è un nuovo strumento di informazione turistica integrata che guida i visitatori durante la loro permanenza nella provincia scaligera. La pubblicazione fornisce un’informazione a 360 gradi, abbracciando lago, montagna, città, pianura e i prodotti del territorio. In un momento particolare come questo, guidare le persone e informarle delle varie opportunità che possono trovare sul territorio è indispensabile e prioritario. Pantheon Lifestyle si aggiunge ad una serie di guide per i turisti che come Provincia abbiamo già predisposto”.

Direttore responsabile Pantheon – Scolari: “E’ una grande soddisfazione essere qui a presentare la seconda edizione del semestrale Pantheon Lifestyle. La rivista è stata frutto di un lavoro complesso che siamo riusciti a portare a buon fine. Tra le tante novità troviamo la versione in lingua russa. Inoltre, i percorsi proposti all’interno avranno in allegato una mappa che, grazie all’introduzione nella rivista dei QR codes, saranno disponibili in cartaceo o formato multimediale. Stiamo già pensando ad alcune altre novità per la terza edizione, come ad esempio la traduzione in una quinta lingua”.

Condividi ora!