COLLETTA ALIMENTARE. ZAIA: INTERVENIRE ALLA RADICE

di admin
“I dati relativi alla colletta alimentare in Veneto testimoniano la cultura della solidarietà dei nostri cittadini, ma il vero punto da affrontare è strutturale”. Lo ha affermato il presidente del Veneto Luca Zaia, commentando i dati diffusi oggi sui risultati della sedicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, durante la quale nel territorio regionale…

“Questa e altre iniziative analoghe sono certamente meritorie e degne di plauso. Ma il nodo reale della questione – ha sottolineato Zaia – sta nel dualismo consumo – spreco, se è vero che le strutture caritative assistono ogni giorno un milione 700 mila poveri che hanno fame ma altrettanto quotidianamente gli italiani buttano oltre 440 tonnellate di cibo”.
“Io sono stato il primo firmatario della “Carta per una rete di enti territoriali a spreco zero” – ha ricordato il governatore – che impegna i sottoscrittori promuovere, sostenere e realizzare azioni che riducano o eliminino lo spreco alimentare. E’ fondamentale che tutti prendano coscienza che questo è un problema ad un tempo economico, etico e politico. Economico perché questo è l’esito di una concezione produttiva il cui primo interesse non è sfamare l’umanità ma vendere derrate per puro profitto; etico perché non è pensabile che si possa sprecare in un mondo dove circa 5 milioni di bambini muoiono ogni anno per fame. Politico perché è la politica che deve farsi carico della questione e dare una risposta – ha concluso Zaia – che non può essere occasionale o commiserevole, mentre deve governare i fondamentali aspetti immateriali del nostro vivere”.

Condividi ora!