“Dolci Recioti & Dolce Pandoro” Natale all’insegna di prodotti tipici veronesi

di admin
Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l'assessore alle Politiche per l'Agricoltura Luigi Frigotto ha presentato l'iniziativa “Dolci Recioti & Dolce Pandoro” che avrà luogo in diverse zone del territorio veronese durante il periodo natalizio.

Erano presenti: Claudio Rama, presidente Confcommercio del comprensorio Baldo Garda; Paolo Menapace, presidente Strada del Vino Soave e capofila dell’iniziativa; Valentino Viviani, consigliere Strada del Vino Valpolicella.
È intervenuto, inoltre, Antonio Pastorello, presidente del Consiglio provinciale.
“Dolci Recioti & Dolce Pandoro” è un’idea nata per proporre l’abbinamento tra prodotti tipici di Verona: il pandoro e i vini Recioti di Soave e Valpolicella. Le cene natalizie, organizzate nei ristoranti che hanno aderito all’iniziativa, si concluderanno infatti con il classico dolce natalizio accompagnato dai due vini DOCG. Un circuito di 30 ristoranti, dislocati tra Lago, Collina Gardesana, Est Veronese, Valpolicella, Lessinia e Pianura Veronese proporranno un originale percorso enogastronomico che consiste in piatti tipici e stagionali della tradizione veronese. Alla fine di ogni pasto gli chef, secondo la propria creatività, presenteranno ai commensali dessert che avranno come ingrediente protagonista il pandoro. Infatti, questo tipico dolce veronese insieme ai Recioti di Soave e Valpolicella – dal gusto delicato e amabile – rappresentano l’ideale accostamento di sapori. Sono entrambi vini ottenuti dopo un medio-lungo appassimento: il Recioto di Soave DOCG si ricava dall’uva Garganega, mentre il Recioto della Valpolicella DOCG è prodotto con uve Corvina, Rondinella e Molinara.
Assessore Frigotto: “Sono contento di poter presentare questa nuova iniziativa, importante per promuovere e valorizzare, attraverso prodotti tipici, il nostro territorio. Nel periodo natalizio sulle tavole veronesi il vino Recioto sarà, infatti, protagonista insieme al Pandoro Bauli. Abbiamo la fortuna di vivere in un territorio – il Veneto e la provincia di Verona, in particolare – ricco di prodotti di qualità: il Recioto, vino prezioso che dimostra tutta la nostra storia, la nostra cultura, le nostre tradizioni, è senz’altro tra questi e per ciò è importante farlo conoscere ad un pubblico sempre più ampio. Mi auguro, quindi, che questo progetto ottenga il successo che merita e possa stimolare i consumatori a scoprire il ‘made in Verona’”.
Presidente Pastorello: “Il compito dell’amministrazione provinciale e di chi opera sul territorio è di valorizzare i prodotti locali, ma non solo: anche di ‘sposarli’ per renderli ancora più appetibili anche a livello commerciale. Per questo è importante creare rapporti e stabilire accordi di collaborazione tra produttori e realtà come quelle della ‘Strada del Vino’ al fine di promuovere l’ottima produzione locale. La Provincia, ancora una volta, ha fatto la sua parte”.
Presidente Strada del Vino Soave – Menapace: “È sempre un piacere per noi essere presenti e attivi nella realizzazione di iniziative volte alla valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti. Per quanto riguarda questo progetto i ristoratori hanno accolto con entusiasmo l’abbinamento ‘vino Recioto e pandoro Bauli’. Il nostro augurio è che tale connubio riscuota successo sia nel primo anno di debutto, sia in futuro”.
Consigliere Strada del Vino Valpolicella – Viviani: “Ringrazio la ‘Strada del Vino Soave’ per averci coinvolto in tale iniziativa, che speriamo conquisti i veronesi e non attraverso il nuovo abbinamento enogastronomico. Il Recioto, infatti, accompagna perfettamente la dolcezza del pandoro e sono sicuro che soddisferà anche i palati più esigenti. Ottimo modo per festeggiare le imminenti festività”.
Presidente Confcommercio comprensorio Baldo Garda – Rama: “La filosofia che vogliamo trasmettere con l’iniziativa di oggi è la valorizzazione del connubio tra unicità dei prodotti locali ed eccellenza dei nostri ristoratori. Il nostro obiettivo è mettere in rete varie realtà che insieme contribuiscono a dare valore al territorio. Siamo certi del successo dell’evento”.

Condividi ora!