POLONIA: NUOVE OPPORTUNITà DI MERCATO PER L’ITALIA E IL VENETO

di admin
Si è svolto oggi a Verona, presso Veronafiere “Polonia: nuove opportunità di mercato per le imprese Italiane”, convegno patrocinato dall’Ufficio di Promozione del Commercio e degli Investimenti dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia, UniFiere, Concessionario Esclusivo per l'Italia dell’Ente Fieristico MTP Poznan, e UniCredit.

“La Polonia – ha esordito Piotr Kozłowski, Primo Segretario dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia in Roma, Capo dell’Ufficio di Promozione del Commercio e degli Investimenti, è un paese sempre più vicino all’Italia e, mentre le economie mature dell’Europa occidentale rallentano o entrano in recessione, continua a crescere (il PIL è stato del + 4,3% nel 2011 con una previsione del +3,0% nel 2012). Recenti stime FMI (Fondo Monetario Internazionale – aprile 2012), inoltre, collocano la Polonia al 3° posto tra i Paesi con più alta crescita media prevista da qui al 2017, con un tasso medio annuo del +3,8% dietro solo il Cile e la Corea del Sud e una crescita media annua stimata al 3,5%. Questa positiva dinamica alimenta investimenti dall’estero e flussi importanti e crescenti di importazioni, che rappresentano una grande opportunità per l’export delle imprese italiane e naturalmente del Veneto.
Al Workshop è intervenuto Claudio Aldo Rigo, responsabile di Territorio NordEst di UniCredit, “il Veneto, che ha tradizionalmente una forte vocazione all’export, ha la possibilità di incrementare il suo fatturato estero agganciando la crescita dei consumi e degli investimenti che caratterizza importanti mercati di Paesi come la Polonia – ha affermato -. Sono oltre 700 le nuove aziende venete che, nei primi 8 mesi del 2012, UniCredit   ha accompagnato all’estero. UniCredit è rappresentata in Polonia da Bank Pekao, uno dei principali Istituti di Credito nel Paese con una quota di mercato dell’11,3% e oltre 1000 filiali. Oltre ai prodotti bancari di stampo tradizionale, la Banca fornisce servizi e soluzioni a 360°, quali intermediazioni, leasing, asset management e factoring”.
Tra i relatori polacchi presenti il presidente della Regione Podkarpackie, Mirosław Karapyta, che ha illustrato lo sviluppo economico della regione sub-carpatica (Podkarpackie). “In un’epoca di sfide globali, dobbiamo creare il giusto clima, favorevole agli investitori stranieri, in particolare italiani. La regione della Podkarpackie è un luogo aperto in grado di competere in modo efficace nel mondo”. La Regione Subcarpazia ha un’alta concentrazione di industrie aeronautiche (circa il 90% della produzione polacca), 22mila lavoratori specializzati, un area scientifica-tecnologica Podkarpacki Park, e Zone Economiche Speciali come l’Aeropolis’, l’Euro-Park Mielec’ e l’Euro-Park WISŁOSAN’, nonchè la dinamica ‘Aviation Valley, che riunisce le aziende produttrici di componenti di aeromobili, il vero motore dell’economia di Podkarpackie che si pone come obiettivo principale quello di attrarre come fu per la ‘Silicon Valley’, nel sud est della Polonia prodotti, servizi e capitali per l’industria aeronautica.

Condividi ora!