MARMOMACC, AL VIA DOMANI UNA 47^ EDIZIONE SEMPRE PIÙ INTERNAZIONALE E AL SERVIZIO DEL BUSINESS

di admin
Accompagnare le aziende sui mercati esteri, consolidati ed emergenti, promuovendo e sviluppando la cultura del comparto lapideo legata ad architettura e design: sono questi gli obiettivi di Marmomacc 2012, la più importante manifestazione internazionale dedicata alla filiera della pietra naturale. L’inaugurazione domani, a Veronafiere, alla presenza del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. Oltre 1.400…

Domani anche il sindaco di Verona Flavio Tosi, all’illustrazione del progetto World Made Verona. Molte le novità in programma nella quattro giorni tra cui le ricerche Marmomacc Outlook e “Tutti i colori del marmo”, Marmomacc Architecture and Design Competition 2012 e il fuori-salone Marmomacc and the City.
La filiera della pietra naturale torna protagonista a Verona. Si inaugura domani, infatti, la 47^ edizione di Marmomacc (www.marmomacc.com), la manifestazione di riferimento per il comparto lapideo mondiale, a Veronafiere fino a sabato 29 settembre. Quattro giorni nel segno del business e della cultura del prodotto che trovano nella rassegna il migliore alleato per una sempre maggiore internazionalizzazione della aziende. La sfida per la ripresa del settore made in Italy si gioca oggi sui mercati stranieri, come testimonia il dato sull’export nazionale di materiali lavorati e semilavorati, cresciuto del 7,4 per cento nel primo semestre dell’anno. «In questo contesto – spiega il presidente di Veronafiere Ettore Riello – le fiere di successo come Marmomacc si confermano uno degli strumenti principali per promuovere all’estero le eccellenze del sistema industriale italiano, alla ricerca di nuovi sbocchi. Su questo punto, crediamo fermamente e durante questa edizione presenteremo nuovi accordi e progetti di sviluppo internazionale con particolare riguardo a Egitto, Marocco e Paesi BRIC». Una politica di internazionalizzazione che, già alla vigilia della rassegna, ha dato i suoi frutti: su oltre 1.400 espositori il 60 per cento proviene dall’estero, da 57 nazioni, con nuove partecipazioni da Albania, Argentina, Armenia, Hong Kong e Indonesia; le delegazioni commerciali straniere sono cresciute sul 2011 del 23 per cento, arrivando a 42 paesi e sono attesi operatori specializzati da tutti i continenti, da più di 130 stati. Sono questi i numeri della rassegna che si appresta ad inaugurare domani mattina, alle 10.45 al Padiglione 7B, il presidente Riello, insieme al presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, al vice-sindaco di Verona, Vito Giacino e al presidente della Provincia di Verona, Giovanni Miozzi. Una vetrina su marmi, graniti, pietre, macchine e tecnologie di lavorazione, architettura, design e formazione che prosegue poi oltre la data veronese, grazie a Marmomacc World Tour che porta la manifestazione – in collaborazione con Confindustria Marmomacchine – negli Stati Uniti, in Arabia Saudita e Qatar.

Marmomacc è, però, una fiera legata e attenta anche alle istanze del proprio territorio, come sottolinea il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani: «Marmomacc può contare sulla forza del Distretto del Marmo di Verona, ad oggi, il più importante sito di lavorazione della pietra a livello europeo, senza dimenticare il sostegno da parte delle categorie economiche della città e delle istituzioni. E proprio per mettere a frutto queste sinergie la Fiera di Verona si è fatta capofila di iniziative come Verona World Made». Questo è un progetto per portare la filiera delle costruzioni veronesi in mercati promettenti come Brasile, Russia e Serbia, riunendo Ance Verona e gli ordini professionali di ingegneri e architetti. A presentare Verona Word made, domani alle 15.30, al Centrocongressi Arena, anche il sindaco di Verona, Flavio Tosi.

A Marmomacc 2012 sono molte le novità per espositori e visitatori: ben due ricerche inedite, una più orientata al mercato e alle aziende, Marmomacc Outlook, l’altra più di costume, Tutti i “colori del marmo, con un focus sui consumatori finali del prodotto lapideo. Debutta anche Architects-on line, il sistema di matching informatico tra buyer e architetti, e Marmomacc Architecture and Design Competition 2012, il concorso che fa da talent scout alle giovani promesse del mondo della progettazione. Inedito anche Marmomacc and the City, il primo fuori-salone che porta opere e sculture di marmo nelle piazze del centro storico di Verona. Marmomacc si conferma, inoltre, il più qualificato laboratorio culturale delle tendenze nel mondo dell’architettura, del design e della cultura litica, con un intero padiglione (7B), Inside Marmomacc, dedicato a mostre e allestimenti con la pietra, protagonista assoluta anche dell’evento Marmomacc Meets Design. Infine, durante la manifestazione spazio anche alla didattica, con i corsi di formazione di Stone Academy, riservati ad architetti e ingegneri.

Condividi ora!