SANITA’: CON “VENETO ESCAPE” REFERTI SUL PC DI CASA PER I CITTADINI DELL’ULSS 13 DI MIRANO (VE).

di admin
Cambiano abitudini i cittadini dell’Azienda ULSS 13 Mirano (Venezia) che non sono più costretti a recarsi agli sportelli per scaricare i referti, resi disponibili direttamente via internet. Il referto è infatti a portata di clic per chiunque abbia a disposizione un computer connesso alla rete e sia in grado di accedere all’area dedicata del sito…

Tutto ciò è reso possibile da Veneto ESCAPE, servizio promosso dalla Regione Veneto e dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, che entro il 2012 metterà in grado tutti i cittadini veneti di accedere ai propri referti via web. L’importante novità è stata presentata oggi a Noale, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale Daniele Stival, del direttore generale dell’Ulss 13 Arturo Orsini e di numerosi sindaci dell’area. Scaricare il referto online è un’operazione molto semplice, alla portata anche delle persone meno esperte nell’uso del computer. Ogni cittadino dell’Azienda ULSS 13 si dovrà registrare al sito internet dell’azienda www.ulss13mirano.ven.it e, digitando le proprie credenziali, potrà accedere al proprio referto, scaricarlo, stamparlo e conservarlo come meglio preferisce. “Con l’attivazione a Mirano – ha sottolineato Stival – l’intera provincia di Venezia è ora coperta da questo nuovo servizio, che semplifica la vita ai cittadini e fa loro risparmiare tempo e denaro. Fare buona sanità vuol dire erogare cure efficaci e d’eccellenza ai cittadini, ma anche fornire loro occasioni e agevolazioni come questa. Escape è un progetto che mette davvero il Veneto all’avanguardia”. Per i cittadini dell’Azienda ULSS 13 scaricare il referto da uno sportello virtuale aperto 24 ore su 24, sette giorni la settimana significa un risparmio di tempo e denaro pari a quasi 5.000.000 di euro all’anno tenendo conto che ogni anno nell’azienda miranese vengono prodotti circa 400.000 referti. Questo dato esteso a tutti i cittadini del Veneto si quantifica in 72 milioni di euro. Contemporaneamente il servizio, grazie all’impatto prodotto a livello organizzativo, permette di ottenere risparmi per la Regione che uno studio ha quantificato in 7 milioni 790 mila euro nell’arco di quattro anni. Il progetto Veneto ESCAPE, coordinato da Arsenàl.IT, Centro Veneto Ricerca e Innovazione per la Sanità Digitale, è stato avviato nel 2009 con l’obiettivo di estendere in tutte le aziende venete (e standardizzare laddove già presente), la gestione digitale dell’intero ciclo di firma, certificazione, archiviazione, distribuzione, estrazione e conservazione dei referti informatici, lasciando inalterata la loro validità legale. Il progetto è in fase di chiusura, visto che già oggi 4.500.000 veneti accedono al proprio referto online.

Condividi ora!