CONSIGLIO COMUNALE: APPROVATE DELIBERE PER REGOLAMENTO ADDIZIONALE IRPEF E PER ALIQUOTE E REGOLAMENTO IMU

di admin
Il Consiglio comunale ha approvato oggi pomeriggio, con 21 voti a favore, 7 contrari e 3 astenuti, il Regolamento relativo all’addizionale comunale all’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (Irpef), determinando le aliquote progressive per l’anno 2012 e introducendo la soglia di esenzione. SINTESI DEL DIBATTITO “Per la fascia di reddito che comprende il numero più…

Forse, almeno per questo primo anno era meglio incrementare l’addizionale Irpef in modo graduale”. Per Michele Bertucco, capogruppo del Pd “si colpiscono con forza i lavoratori dipendenti e i pensionati, ossia la fascia di cittadini con reddito medio-basso. Crediamo che ci debba essere un’attenzione nei confronti delle famiglie che dal punto di vista economico sono in crisi e chiediamo quindi la modifica di queste aliquote”. Con 22 voti a favore, 10 contrari e 2 astenuti, il Consiglio comunale ha approvato il Regolamento relativo all’Imposta municipale propria. L’aula, con con 28 voti a favore e 4 astenuti, ha inoltre approvato l’Ordine del giorno collegato presentato dal Movimento 5 stelle che impegna l’Amministrazione “ad attivarsi tramite la Polizia municipale e un’auspicabile modifica del regolamento edilizio per far sì che anche per gli immobili invenduti, ancorché di proprietà dell’impresa costruttrice, sia previsto il pagamento dell’Imposta municipale propria (Imu)”. Accolti dall’assessore ai Tributi Pier Luigi Paloschi un emendamento e due Ordini del giorno a firma del consigliere del Pd Vincenzo D’Arienzo. SINTESI DEL DIBATTITO Per Vincenzo D’Arienzo del Pd “ancora una volta la scelta fatta dall’Amministrazione, ossia di applicare l’aliquota più alta a quanti hanno più di cinque abitazioni immobiliari, una fascia presumibilmente bassissima di persone, non è condivisibile. Noi chiediamo che in questa prima fase l’applicazione dell’imposta sia il meno impattante possibile”. “Credo che, dopo le proteste dei Sindaci – ha detto il capogruppo di Sel Mauro De Robertis- debba esserci anche una richiesta propositiva al Governo per ripristinare la piena potestà dei Comuni, al fine di poter applicare un’imposta proporzionale e quindi patrimoniale, che tuteli i proprietari della prima casa”. Per il consigliere del Movimento 5 stelle Luca Mantovani “è inutile ribadire quanto ci preoccupi l’introduzione di questa imposta, che andrà a colpire tutte le famiglie che hanno comprato casa con il frutto di una vita di lavoro e delle piccole imprese che dovranno far fronte ad un eccessivo carico fiscale. Chiediamo all’Amministrazione di far pagare l’Imu anche a tutte quelle imprese edilizie che hanno da anni cantieri aperti con abitazioni non terminate, invendute e sfitte”. Il Consiglio comunale ha approvato con 21 voti a favore, 11 contrari e 1 astenuto le aliquote dell’Imposta municipale propria e le relative detrazioni per l’anno 2012. Respinti dall’aula tutti gli emendamenti collegati presentati dalla minoranza: 3 dal capogruppo del Pdl Daniele Polato, 6 dal consigliere del Pd Vincenzo D’Arienzo, 2 dal capogruppo di Sel Mauro De Robertis. Il Consiglio comunale tornerà a riunirsi martedì 17 luglio, alle ore 15, per l’esame degli emendamenti e la votazione del Bilancio di previsione del Comune per l’esercizio finanziario 2012, bilancio pluriennale per gli esercizi 2012-2013-2014.

Condividi ora!