CLASSICAL MUSIC WORLD: LA MUSICA CLASSICA VA IN SCENA A VERONAFIERE

di admin
Nella città dell’Arena e del Teatro Romano non poteva mancare una fiera dedicata alla musica classica che ha le carte in regola per essere definita un grande evento: sponsorizzata da Sony Classical Italia, Librerie Feltrinelli e Grandi Stazioni, vede tra gli espositori la presenza di importantissimi marchi come Steinway & Sons e si caratterizza per…

 Tra le istituzioni presenti la Fondazione Arena, l’A.L.I.-Associazione Liutaria Italiana e l’Associazione Scuola d’Istrumenti ad arco Antonio Salieri di Legnago (Verona) che organizza il terzo concorso Internazionale Giovani Musicisti “Premio Antonio Salieri”.
Verona è lo scenario ideale per accogliere una fiera sulla musica classica. Classical Music World (www.classicalmusciworld.it), al Palaexpo di Veronafiere dal 19 al 22 aprile prossimi, è il primo e unico Salone Internazionale dedicato alla musica classica, nato con l’obiettivo di sfatare il luogo comune di un genere rivolto a pochi eletti.
Tenuta a battesimo dal soprano Katia Ricciarelli, testimonial della rassegna, che nell’ambito della manifestazione terrà una master class di canto lirico, Classical Music World presenta in tre aree distinte, Expo, Tutorial ed Events, il meglio del settore, sia dal punto di vista espositivo, sia da quello degli eventi, nello specifico concerti, esibizioni dal vivo e convegni.
Sponsorizzata da Sony Classical Italia, Librerie Feltrinelli e Grandi Stazioni, questa rassegna va ad arricchire da quest’anno il portafoglio di Veronafiere, sempre attenta alla diffusione del made in Italy che per il nostro Paese passa anche attraverso la musica.
Classical Music World è molto più di una fiera: nei quattro giorni di manifestazione gli spazi della Fiera di Verona diventano luogo di sperimentazione e di incontro dei più importanti interlocutori del settore.
Steinway & Sons, la casa di produzione di pianoforti più nota al mondo, riferimento della maggior parte dei pianisti e compositori, ha voluto partecipare con uno stand di 60 metri quadrati e una sala eventi, gestita da Steinway Society, con 100 posti a sedere interamente riservata per tutti e quattro i giorni.
La Fondazione Arena rappresenta il sostegno delle istituzioni culturali cittadine a questa manifestazione, portando tra gli stand del Palaexpo di Veronafiere le sue scenografie ricche di storia
Una delle sezioni più ricche è quella dedicata agli eventi, in particolar modo alle esibizioni dal vivo. Il concerto di gala del pianista Andrea Bacchetti, organizzato da Sony Classical Italia, domenica 22 aprile alle 18.00, presso l’auditorium Verdi del Centro Congressi, è una garanzia di qualità della rassegna.
Sabato 21 aprile è la giornata dedicata ai cori che nella vita del nostro Paese svolgono un ruolo importantissimo quale veicolo di contenuti culturali e di valori sociali.
Uno dei meriti della rassegna è quello di aver recuperato delle discipline antiche, oggi di nicchia, ma che esistono tuttora sul territorio nazionale.
Ospite di Classical Music World è l’Associazione Liutaria Italiana-A.L.I. che terrà un convegno dal titolo “Scienze per la liuteria”, giovedì 19 aprile alle ore 11.00 in Sala Respighi. 
A.L.I. riunisce liutai e archettai professionisti, liutologi, studiosi, esperti ed amanti dell’arte liutaria, dilettanti, favorendo il diffondersi e il propagarsi dell’attività liutaria e della sua cultura.
Classical Music World ha anche una funzione educativa: si svolgerà qui in fiera il terzo concorso Internazionale Giovani Musicisti “Premio Antonio Salieri” (sezione arpe), organizzato dall’Associazione Scuola d’Istrumenti ad arco Antonio Salieri di Legnago (Verona).

Condividi ora!