Il Custoza torna a Vinitaly e porta le sue colline

di admin
Il classico vino bianco delle colline tra Verona e il Garda ha scelto Agrifood Club per presentare la propria terra d’origine: di scena anche i pastifici artigiani con i tortellini di Valeggio, il formaggio Monte Veronese ed i fornai del Pan de Verona. Nello spazio Agorà, invece, il Custoza sposerà i tortellini Nodo d’Amore dei…

La prima notizia è che al Vinitaly 2012 torna con un proprio stand, dopo oltre un decennio di assenza, una delle denominazioni storiche tra i vini bianchi italiani: il Custoza. La seconda notizia è che in realtà al Vinitaly il Custoza non c’è, perché la collocazione scelta dal Consorzio di tutela è Agrifood Club, la vetrina dell’eccellenza agroalimentare del made in Italy, che si svolge presso il quartiere fieristico di Verona in parallelo con la grande kermesse dedicata al vino, tra il 25 e il 28 marzo. “La scelta – dice il presidente del Consorzio di tutela del Custoza, Carlo Nerozzi – è stata quella di non presentarci tanto e solo per la nostra produzione vinicola, ma piuttosto di proporre ai visitatori di Agrifood Club e di Vinitaly una sorta di stile Custoza, che metta insieme l’ambiente collinare del nostro territorio e la gastronomia tipica della nostra zona”.
Dunque, ecco che il Custoza verrà proposto in accostamento con i tortellini di Valeggio sul Mincio preparati dalla locale Associazione Pastifici Artigiani, con il formaggio Monte Veronese dop giovane, fornito dal Consorzio di tutela di questo tradizionale prodotto caseario scaligero, e con il pane del fornai del gruppo Pan de Verona. Lunedì 26 marzo, poi, lo spazio Agorà di Agrifood Club sarà la sede deputata ad una degustazione a ritmo continuo dei tortellini Nodo d’Amore al burro fuso cucinati dall’Associazione Ristoratori di Valeggio sul Mincio, ovviamente in abbinata col Custoza.
“Anche il layout che abbiamo adottato per il nostro spazio espositivo ricorda più il verde della collina che non il vigneto” aggiunge Nerozzi. E infatti, al centro dello stand dedicato allo “stile Custoza” svetta un olivo secolare, il pavimento è un prato e sullo sfondo campeggia l’immagine di un boschetto di alberi, con delle biciclette da donna appoggiate lì davanti (e nel cestello una rivista per il tempo libero). “Il nostro territorio – spiega il presidente del Consorzio – è fatto così: c’è ancora tanto verde da scoprire, passeggiando a piedi o in bicicletta, fermandosi per un pic nic all’aria aperta, oppure sostando in una delle tante trattorie delle nostre colline, che stanno tra la città di Verona e l’entroterra del lago di Garda. Quel che vorremmo è che chi verrà a trovarci ad Agrifood si senta stuzzicato a venire a incontrarci nella nostra zona di produzione, per scoprire con calma la leggerezza e la delicata aromaticità del Custoza”. Un invito che verrà rinnovato anche dalle varie aziende produttrici del Custoza che hanno il loro stand a Vinitaly: sarà presso le postazioni aziendali, infatti, che si potrà ritirare il coupon per l’assaggio dei tortellini nello spazio dello “stile Custoza” di Agrifood Club.

Condividi ora!