SINDACO TOSI SU TASSA DI SOGGIORNO

di admin
“Di fronte alla manovra Monti, che ha imposto pesanti sacrifici a tutti con un aggravio fiscale che, a Verona, sarà di oltre 250 euro per abitante, sarebbe difficile spiegare ai cittadini veronesi la mancata introduzione di una tassa che, di fatto, sarà solo a carico dei turisti. Non a caso la applicano già (o la…

 Il costo aggiuntivo di 70 milioni di euro che i cittadini veronesi dovranno pagare in più andrà a beneficio dello Stato, mentre al Comune non resterà nulla dell’aumento imposto dal Governo. Con i sacrifici già imposti dal Governo ai nostri cittadini, sarebbe ben strano non approvare l’applicazione di una tassa a carico dei turisti. Su questa materia, ricordo, esiste già un indirizzo recentemente adottato dalla Giunta all’unanimità e poiché la maggioranza che c’è in Giunta rispecchia quella del Consiglio, mi aspetto che domani l’aula consiliare, per senso di responsabilità, approvi l’introduzione della tassa di soggiorno. La campagna elettorale si deve svolgere al di fuori di Palazzo Barbieri, senza influenzare atti amministrativi e delibere: i cittadini veronesi non credo lo capirebbero”.  

Condividi ora!