“ALLARME CRIMINALITÀ SUL TERRITORIO. PRETENDIAMO CERTEZZA DELLA PENA”

di admin
“La rapina con sequestro di ieri a San Donà di Piave, nel negozio d’abbigliamento del presidente provinciale della Federazione Moda Italia Giannino Gabriel, è un fatto gravissimo, segno che la crisi sta esponendo le nostre categorie al rischio di atti di criminalità sempre più violenti”. Il presidente di Confcommercio Unione Venezia e Confcommercio Veneto Massimo…

“Ma non è solo la crisi, che spinge la gente verso livelli di povertà prima sconosciuti, a determinare fenomeni di furti e rapine – spiega Zanon – Qui c’è una recrudescenza nelle azioni che, come abbiamo visto alcuni mesi fa in ciò che è accaduto nelle gioiellerie di Jesolo, fa pensare alla presenza di una criminalità organizzata precedentemente estranea al nostro territorio”.
“La sensazione – aggiunge Zanon – è che questa nostra regione venga vista ancora come il Bengodi, concezione anacronistica del Nordest ora in piena crisi, e percepisca l’Italia, in generale, come il Paese dell’impunità. Confidiamo nel lavoro delle Forze dell’Ordine – conclude Zanon – Auspichiamo che il responsabile, o i responsabili, di quest’atto inqualificabile vengano identificati e consegnati al più presto alla giustizia. Soprattutto invochiamo, per l’ennesima volta, la certezza della pena”.   

Condividi ora!