DUE PEDONI INVESTITI IN VIA GALVANI E IN VIA MURO PADRI

di admin
Due pedoni sono stati coinvolti questa mattina in due distinti incidenti stradali accaduti in via Galvani e in via Muro Padri. Si tratta di una studentessa di 13 anni e di una donna di 76, in condizioni apparentemente non gravi, entrambe residenti poco lontano dal luogo dell’incidente.

 Il primo incidente è avvenuto alle 7.30 mentre la studentessa stava raggiungendo la scuola e un’auto, una Toyota Yaris che viaggiava verso corso Milano, l’ha urtata caricandola sul cofano e facendola cadere violentemente a terra. Alla guida una veronese di 23 anni, che si è immediatamente fermata in attesa della Polizia municipale. La ragazza, cosciente al momento dell’intervento di agenti e soccorritori, è stata trasportata all’ospedale di Borgo Trento per cure ed accertamenti. A carico dell’automobilista è stata accertata la violazione all’articolo 191 del codice della strada, che obbliga i conducenti a fermarsi per dare la precedenza ai pedoni che stanno attraversando sulle strisce o sono in procinto di farlo e per la quale è prevista una sanzione da 154 a 613 euro e la decurtazione di otto punti dalla patente. La violazione è stata accertata nel contesto di un incidente stradale con feriti, perciò ha comportato il ritiro immediato della patente di guida, sospesa con un provvedimento del Prefetto per un periodo legato alla gravità delle lesioni riportate. Sono più di 400 le patenti ritirate dalla Polizia municipale a seguito di incidenti stradali dall’agosto 2010, da quando cioè questa norma è entrata in vigore. Il secondo incidente è accaduto alle 9.30 circa in via Muro Padri, dove una donna di 76 anni è stata urtata dallo specchietto retrovisore di una Toyota Aygo, poco dopo essere scesa dal marciapiede a circa 30 metri dall’attraversamento pedonale. Alla guida una veronese di 41 anni. La donna è caduta a terra ed ha riportato contusioni e probabilmente una frattura. Anche lei, come la ragazza di via Galvani, è stata trasportata all’ospedale di Borgo Trento per le cure.  

Condividi ora!