Miozzi: “Verona e Mantova confermano unità di intenti e di progetti”

di admin
Stamattina, nella Sala Verde del Palazzo Scaligero, il presidente Giovanni Miozzi ha incontrato il presidente della Provincia di Mantova, Alessandro Pastacci.

Presidente Miozzi: “E’ stato un incontro positivo che conferma  la collaborazione proficua che è nata subito dopo la nomina del Presidente Pastacci. Le nostre due province sono divise da un confine geografico, ma unite in modo sinergico nelle progettualità da realizzare. Sta ovviamente a cuore sia a Mantova che a Verona dare risposte concrete alle richieste dei cittadini. Penso alla cultura e al turismo, settori nei quali insieme possiamo raggiungere grandi obiettivi, ma faccio riferimento anche alle infrastrutture, come aeroporto e grande viabilità, che tanto contano per lo sviluppo economico delle nostre due aree. Nel dettaglio, oggi si è discusso  delle iniziative legate alla lirica con la valorizzazione dell’Arena e della Casa di Rigoletto già con la stagione areniana 2012. Si è, poi, valutato come promuovere in tutta Europa la pista ciclabile lungo il Mincio che sarà un’attrazione straordinaria per un turismo ecosostenibile. Con il presidente Pastacci ci siamo trovati in sintonia anche sull’urgenza di sollecitare Regione Lombardia e Regione del Veneto a stanziare finanziamenti nuovi per la metropolitana di superficie che collegherà Mantova e Verona al Catullo: il progetto di fattibilità esiste già e potrebbe essere realizzato con la collaborazione dei privati. Un accordo lo abbiamo, inoltre, raggiunto per autodromo, district park e centro agroalimentare: i privati realizzeranno contemporaneamente la viabilità necessaria per le tre aree. C’è bisogno di una accelerazione affinché si parta con le opere che rappresentano una opportunità economica per nuovi posti di lavoro e un’occasione per le imprese di uscire dalla crisi. Insomma, un colloquio più che positivo. Del resto, anche in passato abbiamo saputo fare sinergia per la nomina del presidente del Catullo, per la battaglia in sede di Ministero delle Infrastrutture a favore della concessione di AutoBrennero e per la difesa in Regione del Veneto del tracciato della Mediana. Voglio, infine, ribadire che la presenza di Mantova al tavolo della Regione del Garda è la conferma di come il grande bacino del lago possa portare ricchezza e sviluppo a tutti: mi sono speso per fare entrare Mantova a pieno titolo in un progetto che sono certo ci darà delle soddisfazioni”.

Condividi ora!