Parcheggio ex Gasometro: Giunta approva progetto definitivo

di admin
Su proposta dell’assessore alle Infrastrutture Enrico Corsi, la Giunta comunale nella seduta odierna ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione di un parcheggio interrato e di superficie nell’area dell’ex Gasometro.

Il progetto è stato illustrato oggi dal Sindaco Flavio Tosi e dall’assessore alle Infrastrutture Enrico Corsi, insieme al direttore dell’area Lavori pubblici del Comune ingegner Luciano Ortolani e al progettista architetto Costanzo Tovo. “Vedere finalmente un termine dopo diciassette anni di attesa rappresenta sicuramente una soddisfazione per tutta la città” ha detto Tosi. “In questo caso i ritardi non sono stati causati dalla burocrazia, ma da una lunga e difficile operazione di bonifica del terreno, costata 8 milioni di euro, rimborsati quasi totalmente da Agsm. Ora che questa enorme operazione è finalmente terminata – ha aggiunto il Sindaco – si riuscirà ad assegnare la gara prima della fine del mandato amministrativo e a concludere i lavori entro l’estate 2013, fornendo così alla città un servizio fondamentale a supporto della stagione turistica estiva”. “Nell’arco di poche settimane sarà pubblicato il bando di gara e i lavori potranno iniziare presumibilmente in tarda primavera, per terminare entro un anno” ha spiegato Corsi. “Una volta realizzato – ha aggiunto l’assessore – il parcheggio costituirà una grande risposta soprattutto al problema dei bus turistici, che durante la stagione estiva si riversano sulle vie cittadine, e che finalmente potranno trovare una giusta e confortevole sistemazione. Allo stesso tempo il parcheggio sarà un servizio fondamentale, oltre che per i turisti, anche per i cittadini veronesi che faranno visita al Cimitero monumentale, o dovranno recarsi all’Università o negli uffici di Agsm e Acque veronesi”. Il nuovo parcheggio, che avrà un costo complessivo di 14 milioni 800 mila euro, potrà contare su un contributo di 8 milioni 676 mila euro, finanziati dalla Regione Veneto nel maggio 1999 e da allora accantonati in attesa dell’inizio dei lavori. La realizzazione dell’opera infatti è stata ritardata dalla scoperta nel sottosuolo di materiale contaminato da sostanze inquinanti, che ha reso necessaria una complessa operazione di bonifica e riqualificazione dell’area, suddivisa in tre distinte fasi. Il parcheggio sarà realizzato su due piani interrati per complessivi 439 posti ; 60 posti per autobus saranno realizzati in superficie. E’ prevista la demolizione dei fabbricati denominati “edifici marmisti” posizionati lungo viale del Cimitero: al loro posto sarà realizzato un nuovo edificio ad un piano fuori terra, adibito a area ristoro, zona servizi per turisti e spazi commerciali per attività connesse al Cimitero Monumentale. L’accesso e l’uscita dal parcheggio sarà localizzata su via Campo Marzo, che verrà allargata; è prevista inoltre la sistemazione dei percorsi pedonali lungo viale del Cimitero in direzione del centro storico, con la realizzazione di un sottopasso pedonale all’incrocio fra ponte Aleardi e lungadige Galtarossa, intervento, quest’ultimo, finanziato nell’ambito delle opere di compensazione a carico dei privati previste dal Pua ex Cartiere.

Condividi ora!