Al via la mostra “Architetture stratificate” al centro internazionale di fotografia scavi Scaligeri

di admin
L’assessore alla Cultura Erminia Perbellini parteciperà oggi, alle 18.30 al Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri, all’inaugurazione della mostra “Architetture stratificate” di Libero Cecchini.

L’esposizione si articola in 13 sezioni tematiche che raccolgono  una selezione di 32 progetti significativi, documentati attraverso fotografie, disegni di progetto, alcuni disegni originali e video. Il progetto di  intervento sui Palazzi Scaligeri viene presentato con uno speciale  approfondimento sulle questioni legate agli scavi, condotti dagli archeologi inglesi guidati da Peter Hudson, ai ritrovamenti e alle numerose fasi del cantiere. Oltre ad un centinaio di pannelli grafici, la mostra presenterà anche una via Crucis in ceramica “Episodi biblici” (2009), due installazioni “Sepolcri di luce” (2002, 2003) e “Risveglio” (realizzazione  in marmo dello scultore Matteo Cavaioni, allievo dell’Accademia G.B. Cignaroli, su modello di Libero Cecchini) e opere scultoree in marmo e in bronzo, firmate da Libero Cecchini. In esposizione anche un modello in scala 1/50 di Palazzo Forti ed alcune realizzazioni grafiche degli allievi e dei docenti dell’Accademia G.B. Cignaroli, omaggio a Libero Cecchini. La mostra resterà aperta fino a domenica 12 giugno, da martedì a domenica, dalle 10 alle 19. L’inaugurazione sarà preceduta, a partire dalle 16 in sala conferenze Pieve dei Santi Apostoli in vicolo dietro Santi Apostoli, dal prologo “Costruirestratificato” con l’intervento “Un architetto per una città” di Guglielmo Monti, già Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici del Veneto Orientale; “Restauro e ricostruzione nelle teorie e nelle prassi nell’Italia del secondo dopoguerra” di Maurizio Boriani, docente del dipartimento di Progettazione dell’Architettura del Politecnico di Milano; “Salvaguardia e valorizzazione degli scavi archeologici: i Palazzi Scaligeri” di Giuliana Cavalieri Manasse, direttore del Nucleo Operativo della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto.  

Condividi ora!