Al Teatro Filippini è in programma il Laboratorio Teatrale Universitario

di admin
Dal 27 aprile al 1 giugno.

Tema di quest’anno la voce dissacrante della Commedia dell’arte.
La voce dissacrante della Commedia dell’Arte e la sua valenza satirica nella società contemporanea è il tema del Laboratorio Teatrale Universitario 2010/2011 in programma a partire da mercoledì 27 aprile presso il Teatro Filippini di Verona.
Il Laboratorio Teatrale Universitario, organizzato da Fondazione Aida e l’Università degli Studi di Verona, è un progetto che prende avvio nel 2003 con lo scopo di attivare, ogni anno, percorsi di sperimentazione teatrale sul lavoro dell’attore riservati principalmente agli studenti universitari di ogni Facoltà.
Il corso si articola in sei lezioni di tre ore ciascuno con cadenza settimanale coordinate da Lorenzo Bassotto, attore e regista di Fondazione Aida, sul tema della Commedia dell’arte, genere attento a prendere in prestito situazioni, personaggi e parole del presente. La maschera dunque come elemento precipuo di un’interpretazione attorale che continua ad esercitare un fascino trasversale coinvolgendo, con il suo linguaggio popolare e raffinato, drammaturghi e letterati di ogni epoca. Uno dei più grandi cantori, promotori di quest’arte, e soprattutto del suo linguaggio, è Dario Fo, la cui poetica sarà affrontata durante il corso con particolari riferimenti a Joan Padan alla discoverta delle americhe.
L’intento del laboratorio è quello di avvicinare ad una conoscenza, per quanto possibile approfondita, delle tecniche e delle strutture drammaturgiche della Commedia, consentendo così ai partecipanti di percepirne la potenza satirica e di maneggiarne con più dimestichezza i linguaggi. Ecco quindi che il gruppo tratterà elementi come: le tecniche d’improvvisazione, l’uso della maschera, il linguaggio corporeo, mimo e pantomima, il gramelot e i linguaggi inventati.
Il lavoro sarà finalizzato ad una messa in scena con i partecipanti.

Condividi ora!