Motor Bike Expo 2011. una finestra sul motociclismo mondiale

di admin
800 espositori, sette padiglioni, 72.000 metri quadrati coperti, 30.000 di aree esterne per test, sport e spettacoli.

Le maggiori case motociclistiche e il meglio del custom mondiale per tre giorni a Veronafiere. La Ducati Desmosedici di Rossi per la prima volta in mostra.
Sarà la Ducati Desmosedici GP, con la nuova livrea caratterizzata dal numero 46 di Valentino Rossi, la regina del Motor Bike Expo 2011, il salone dedicato alla moto in tutte le sue declinazioni, in programma da venerdì 21 a domenica 23 gennaio a Veronafiere.
La moto da competizione più attesa di questa stagione, quella che segna l’arrivo di un campione straordinario come Rossi, 9 volte iridato, in sella ad un mezzo di fabbricazione italiana con l’obiettivo di mettere a segno una doppietta tricolore che manca dai tempi di Agostini, sarà esposta in una zona dedicata dello stand Ducati.
Il Motor Bike Expo, il primo grande evento motociclistico dell’anno, offrirà così al grande pubblico la possibilità di ammirare da vicino la rossa di Borgo Panigale, pronta a scendere in pista nel mondiale Moto GP.
La notizia della presenza della Ducati di Rossi ha vivacizzato la conferenza stampa di presentazione del salone che si è tenuta nel quartiere fieristico, alla presenza di Claudio Valente e Giovanni Mantovani, rispettivamente Vice Presidente vicario e Direttore Generale di Veronafiere, e di Francesco Agnoletto, ideatore della manifestazione e project manager.
“E’ motivo di orgoglio ospitare Motor Bike Expo – ha detto Valente – una manifestazione che rafforza il portafoglio di offerte di Veronafiere e che è talmente cresciuta da eguagliare, prendendo come riferimento i 3 giorni del week end, le affluenze che totalizzano Vinitaly e Fieracavalli. Motor Bike Expo si distingue perché è una fiera dinamica, fatta non solo dagli espositori ma anche dal pubblico che ne è protagonista attivo e che la modella in base alle proprie preferenze. L’obiettivo è bissare il risultato del 2010, con 100.000 visitatori – ha concluso il vice – Presidente – e contiamo di poter gestire al meglio questa eccezionale affluenza grazie al nuovo parcheggio da 2.200 posti, costruito a tempo di record e inaugurato alla fine del 2010, come previsto dal piano industriale 2010 – 2014. Veronafiere riafferma dunque il suo ruolo di motore economico della città e della provincia”.
Dopo aver annunciato la presenza della Ducati GP di Rossi, Francesco Agnoletto ha tratteggiato il profilo del Motor Bike Expo con 800 espositori, 72.000 metri quadrati di esposizione al coperto (l’80% delle aree disponibili), 30.000 metri quadrati di aree esterne per esibizioni e prove. “Come sempre Motor Bike Expo nasce per gli appassionati, che possono vedere da vicino e “toccare” i prodotti, e dedica un ampio spazio alla creatività, di cui i preparatori e i customizer sono gli interpreti principali”. “Una importante novità è rappresentata da Motor Bike Travel, un’area interamente dedicata al turismo in moto con 79 espositori e con presenza della Regione Veneto che presenterà itinerari dedicati. La suddivisione del quartiere fieristico in settori favorirà il pubblico nella visita; un’attenzione particolare è dedicata al fuoristrada con la presentazione, sabato mattina, del rally dei Faraoni e con una rievocazione del grande campione Fabrizio Meoni. Non mancherà una grande area mercato con auto e moto usate e anche imbarcazioni particolari”.
Il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani ha evidenziato che “tre anni fa non avremmo scommesso su una crescita così veloce della manifestazione che ora garantisce al territorio una ricaduta economica valutabile in circa 20 milioni di Euro”. Anche Mantovani ha insistito sulla partnership con la Regione Veneto che ha elaborato proposte per un “mototurista evoluto e attento”.
Il Comandante della Polizia Municipale di Verona, Luigi Altamura, ha esposto il piano per affrontare al meglio e gestire l’eccezionale afflusso di pubblico. “Oltre al nuovo parcheggio P3, di cui sperimenteremo la sicura funzionalità, sono previsti numerosi altri grandi spazi che elimineranno anche i bilici dalle zone circostanti la fiera. E’ uno sforzo straordinario che ci trova preparati e che affrontiamo con serenità e soddisfazione per i vantaggi che ne derivano alla città”.
Tra le facilitazioni per il pubblico, il bus navetta gratuito che farà la spola tra la Stazione FFSS Porta Nuova e l’ingresso principale della fiera dalle 8.30 alle 19.30 di tutti e tre i giorni di apertura e la convenzione con il Museo Nicolis di Villafranca di Verona, che raccoglie oltre 100 modelli di moto di straordinario pregio e rarità, che praticherà uno sconto sul biglietto di ingresso ai visitatori di Motor Bike Expo.

Condividi ora!