Firmato protocollo per valorizzazione figura e opera Dante Alighieri

di admin
Assessore Perbellini.

È  stato siglato questa mattina, nella sede della Società Dantesca italiana Palagio dell’Arte della Lana a Firenze, il protocollo d’intesa tra le amministrazioni comunali di Verona, Firenze e Ravenna per la valorizzazione e promozione della figura e dell’opera di Dante Alighieri. Erano presenti per Verona l’assessore alla Cultura Erminia Perbellini, insieme al Conte Pier Alvise Serego Alighieri discendente di Dante Alighieri, per Firenze l’assessore al Turismo Elisabetta Cianfanelli e per Ravenna l’assessore alla Cultura Alberto Cassani. “Dopo la pubblicazione dell’itinerario specifico per la valorizzazione turistica dei luoghi che testimoniano la presenza di Dante Alighieri a Verona – ha detto Perbellini – l’Amministrazione veronese ha proposto a Firenze e Ravenna, che ne hanno condiviso l’importanza, questo progetto per la promozione, attraverso la figura del Sommo Poeta, delle eccellenze artistiche  e culturali delle tre città in cui, in differenti fasi della sua vita, Dante soggiornò. La collaborazione tra i tre Comuni consentirà di coordinare efficacemente eventi e percorsi storici, con ricadute economiche significative per i territori interessati”. Il protocollo dà avvio a una collaborazione istituzionale mirata alla promozione di un percorso culturale integrato che culminerà nella celebrazione del 700° anniversario della morte di Dante, che ricorrerà nel 2021. L’intesa prevede l’istituzione di un tavolo di lavoro finalizzato all’elaborazione e alla discussione di strategie operative mirate alla “programmazione e all’attuazione congiunta di iniziative ed eventi volti a valorizzare, divulgare e promuovere la figura e l’opera di Dante Alighieri, oltre che i luoghi resi significativi dalla sua presenza”. Il tutto attivando nei rispettivi territori “sinergie utili ad arricchire il più possibile i progetti, coinvolgendo e incentivando le esperienze e le competenze di quanti già lavorano per la valorizzazione della figura dantesca”.

Condividi ora!