Investimento di scooter rubato con fuga

di admin
Automobilista 31enne arrestato, 16enne in prognosi riservata.

Una volante della Polizia di Stato ha intercettato e bloccato l’auto coinvolta nell’incidente accaduto venerdì sera in strada La Rizza all’incrocio con via Fermi, a seguito del quale un giovane è ora ricoverato in gravissime condizioni al reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Borgo Trento. Alla guida un 31enne moldavo residente in città, arrestato e condotto al carcere di Montorio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Vittima un 16enne residente in strada la Rizza, a pochi metri dall’incidente L’allarme nelle centrali operative di VeronaEmergenza e Polizia municipale era scattato alle 21.10, quando un passante aveva segnalato il grave incidente e l’allontanamento del responsabile. Nel giro di pochi minuti sanitari ed agenti erano già sul posto per i soccorsi e i rilievi. Anche una volante era in zona, quella che poi è riuscita ad intercettare il fuggitivo. A bordo dell’auto, una Opel Omega immatricolata in Bulgaria, era presente anche un altro giovane, cittadino moldavo di 35 anni responsabile del veicolo, affidatogli dal proprietario, un amico bulgaro. Alla base dello scontro una manovra di svolta a sinistra della Opel Omega, che dopo aver percorso strada la Rizza ha imboccato via Fermi in direzione di strada dell’Alpo. È all’incrocio che è avvenuto l’incidente, un urto violento sulla parte posteriore destra dell’auto tanto da farle esplodere una ruota e staccarle il paraurti. È qui che ha impattato il giovane a bordo dello scooter, un Gilera Runner 125 rubato poco prima in via Germania. La Polizia municipale, incaricata dei rilievi, sta ora ricostruendo le cause dell’incidente, nel quale potrebbe aver avuto un ruolo anche la condotta specifica di guida del giovane scooterista, comunque sprovvisto di patente.

Condividi ora!