Firmata convenzione per donare alla città di Cracovia la mostra “La ragione del cuore”

di admin
Inaugurata oggi.

È stata firmata questa mattina dal Sindaco Flavio Tosi, dal Vescovo di Verona Giuseppe Zenti e dall’Arcivescovo di Cracovia Stanislaw Dziwisz la convenzione con la quale la città di Verona si impegna a “collaborare con la Fondazione Giovanni Paolo II “Non abbiate Paura” di Cracovia affinché questa possa godere dal dicembre 2011 dell’esposizione “La ragione del Cuore”, mostra itinerante che racconta frammenti di ricordi autentici della vita di Karol Wojtyla e testimonianze storiche di Papa Giovanni Paolo II”. “Siamo onorati non solo di ospitare un evento di grande importanza quale la mostra fotografica che fino alla fine di gennaio sarà a Palazzo dei Mutilati – ha detto Tosi – ma anche di poter fare questo dono alla città di Cracovia collaborando a mantenere viva la memoria di una grande figura quale quella di Giovanni Paolo II”. “Questo progetto – ha spiegato Sboarina – ci permetterà anche di riscoprire l’amore che il Papa polacco nutriva per lo sport, passione attraverso la quale ha potuto trasmettere valori positivi e consigli di vita a tutto il mondo”. Alla firma erano presenti il console polacco a Milano Krzysztof Strzalka, l’assessore allo Sport Federico Sboarina e il consigliere comunale Patrizia Bravo. La mostra fotografica “La ragione del cuore” è stata inaugurata questa mattina a Palazzo dei Mutilati alla presenza delle autorità civili e militari della città. L’esposizione fa parte del progetto “Giovanni Paolo II: l’emozione e la ragione”, promosso dalla Fondazione Giovanni Paolo II in collaborazione con il Comune di Verona, con il patrocinio di Presidenza del Senato, Presidenza della Camera dei Deputati, Regione Veneto, Provincia di Verona, Presidenza Coni e il sostegno di Istituto di Documentazione e Studi Pontificato di Giovanni Paolo II e Osservatore Romano. La mostra che racconta attraverso 125 foto frammenti della vita di Karol Wojtyla, sarà aperta al pubblico fino al 31 gennaio 2011, il lunedì dalle 15 alle 20 e dal martedì alla domenica dalle 10 alle 20. Il biglietto d’ingresso è di 3 euro.

Condividi ora!