Marmomacc nel 2011 torna a settembre e raddoppiano gli appuntamenti all’estero

di admin
Importanti novità per la fiera leader mondiale del settore.

Veronafiere attraverso l’accordo con Centro Servizi per il Marmo di Volargne rafforza le iniziative di supporto al distretto marmo lapideo del Veneto, primo in Europa nel settore della lavorazione. Marmomacc torna nella tradizionale data della terza settimana di settembre. Gli appuntamenti all’estero raddoppiano: in gennaio a Las Vegas, negli USA, e in ottobre Ryad, in Arabia Saudita.
Veronafiere consolida il ruolo di partner del sistema imprese afferenti alle principali rassegne fieristiche organizzate direttamente, attività caratteristica di cui è leader in Italia. Nasce lungo tale direzione l’accordo triennale siglato ieri sera a Villa Amistà di Corrubio (in Valpolicella, terra d’eccellenza della pietra naturale) tra Veronafiere attraverso Marmomacc e il Centro Servizi per il Marmo di Volargne (CSM), punto di riferimento del Distretto del Marmo e delle Pietre del Veneto, che ha nella provincia di Verona l’eccellenza europea nella lavorazione, finalizzato al potenziamento reciproco e allo sviluppo del business del comparto.
Nell’ambito della serata, sono state annunciate anche le nuove date della 46^ edizione di Marmomacc, che torna dal 21 al 24 settembre 2001 nella sua tradizionale collocazione, rispondendo ad una esigenza specifica delle aziende del settore, e il raddoppio delle iniziative all’estero, che saranno StonExpo Marmomacc Americas in gennaio a Las Vegas (USA) e Stone Tech in ottobre a Ryad (Arabia Saudita).
 «L’accordo si esplica anche  nella creazione di contatti commerciali, nel favorire sbocchi sui mercati esteri e nell’offrire puntuali letture sulle aree geo-economiche di maggiore interesse», ha sottolineato il Vice presidente di Veronafiere, Marco Bisagno.
La partnership, siglata per il CSM dal Presidente Filiberto Semenzin,  prevede che il Centro Servizi per il Marmo s’impegni a promuovere la più ampia partecipazione alla manifestazione da parte d’istituzioni italiane ed estere e di buyers e professionisti.
«Veronafiere prosegue il processo di internazionalizzazione delle proprie manifestazioni e con esso del sistema imprese afferente – ha evidenziato il Direttore generale, Giovanni Mantovani -. Nel 2011 consolidiamo la partnership con Hanley Wood Exhibitions, con la quale organizziamo  StonExpo Marmomacc Americas in programma a Las Vegas a fine gennaio, con il potenziamento della rassegna Surfaces, dedicata all’industria di tutti i materiali da rivestimento, e a Las Vegas Market, manifestazione dedicata all’arredamento di interni, che costituiranno un polo di 900 espositori e 70 mila operatori professionali».
La seconda novità del prossimo anno, sarà la Saudi Stone-Tech (10-13 ottobre) di Ryad in Arabia Saudita, dove «Veronafiere e Confindustria Marmomacchine hanno creato una “fiera nella fiera” per il settore della pietra, materiali e tecnologie all’interno della rassegna dedicata al building e organizzeranno anche la partecipazione italiana», ha  concluso Mantovani.
Tra le diverse attività che la Fiera di Verona svilupperà nell’ambito del Piano industriale 2010 – 2014, è in previsione anche una partnership in Sud America per il settore marmo lapideo e delle tecnologie.
Durante la serata a Villa Amistà, il rapporto sull’andamento delle costruzioni nell’Est Europa e nel Medio Oriente, presentato da Lorenzo Bellicini direttore del Cresme, ha evidenziato forti prospettive di crescita che possono essere colte dalle aziende della filiera marmo lapidea.

Condividi ora!