Incontro al Provolo sulla sicurezza e corretta installazione delle canne fumarie

di admin
Pochi sanno che nei nostri impianti di riscaldamento le canne fumarie sono la parte più importante da cui dipende il buon funzionamento di tutto l’impianto, il risparmio energetico, la qualità dell’aria che respiriamo e soprattutto la nostra sicurezza.

L’errata installazione delle canne fumarie o la loro scarsa manutenzione, sono spesso causa di incendi come dimostrano purtroppo le statistiche sui numerosi interventi dei Vigili del Fuoco, concentrati prevalentemente in novembre e in dicembre.
Queste le considerazioni alla base dell’incontro sul tema “Canne fumarie: Installazione a regola d’arte” organizzato, con la collaborazione di Camini Wierer Spa, dall’Istituto A. Provolo nella sede di S. Michele, ente formativo veronese impegnato nel settore della formazione termoidraulica a qualifica per i giovani ma anche per da avviare alla professione e dell’aggiornamento degli adulti.
Una formula, quella della collaborazione tra scuola e il tessuto economico e produttivo veronese, gradita agli oltre 60 installatori termoidraulici presenti all’incontro, durante il quale, l’Ing. Vincenzo Giavoni, direttore Ricerca e Sviluppo Camini Wierer S.p.A, ha spiegato come l’utilizzo di prodotti normalizzati, cioè marcati CE, si debba coniugare con il rispetto delle prescrizioni normative, in modo da garantire all’installatore la certezza di aver realizzato l’impianto termico secondo i principi della regola dell’arte e della salvaguardia della sicurezza. “Le Norme sono la luce che deve guidarvi nello svolgimento quotidiano del vostro lavoro se volete che venga riconosciuta la vostra professionalità” ha ammonito Giavoni.
Purtroppo le Norme vengono per la maggior parte ancora disattese se è vero, come è vero, che il 90% delle canne fumarie non è a norma e che una su due presenta gravi rischi per la sicurezza delle persone. Da qui il gran bisogno di formazione agli operatori del settore, la necessità di diffondere la cultura della canna fumaria e di sensibilizzare l’utenza finale, per costruire insieme, un mondo a tutti gli effetti migliore!

Condividi ora!