Le BCC operanti nella provincia di Padova ringraziano la Protezione Civile devolvendo una somma in beneficienza

di admin
Un gesto di solidarietà per dimostrare la vicinanza alle operazioni di soccorso e di assistenza alle popolazioni colpite dall’alluvione in tutta la provincia di Padova.

Le BCC della provincia di Padova hanno destinato 55 mila euro, frutto di una prima raccolta di fondi, alla Protezione civile della Provincia di Padova, per contribuire alle spese più urgenti e indispensabili.
La donazione è avvenuta nella sala operativa della Protezione civile in via dei Colli nelle mani della Presidente della Provincia di Padova, Barbara Degani.
Presenti tutti i rappresentanti delle Banche di Credito Cooperativo della Provincia di Padova, insieme ai volontari della protezione civile, che hanno lavorato senza sosta per gestire l’emergenza nei territori colpiti.
Fin dalle prime riunioni per monitorare la situazione e stabilire gli interventi più utili le BCC padovane hanno espresso la volontà di devolvere una prima donazione per l’acquisto beni di prima necessità: brandine e coperte per gli sfollati, pasti caldi per la popolazione e i soccorritori, legname per attività varie, indumenti da lavoro per i volontari, panne assorbenti per sversamenti in acqua di idrocarburi, frigoriferi e strumentazioni per cucina da campo allestita a Casalserugo per gli sfollati, gazebo semi professionali e servizio cucina da campo.
Hanno aderito all’iniziativa: Banca Adige Po, Banca Atestina, Banca dei Colli Euganei, BCC di Cartura, BCC di Piove di Sacco, BCC di Sant’Elena, BCC Euganea, Banca Padovana, Crediveneto, Credito Trevigiano e Rovigobanca.

Condividi ora!