Ai paesi alluvionati veronesi il ricavato asta benefica de “L’antico e il prezioso”

di admin
Nell’ambito della mostra nazionale dell’antiquariato “L’Antico e il Prezioso”,

svoltasi dal 6 al 14 novembre scorsi al palazzo della Ragione, l’assessorato alla Cultura del Comune di Verona e la 2ªCircoscrizione in collaborazione con Promo Fiere, l’associazione culturale Ars e l’associazione provinciale Antiquari Veronesi, hanno promosso un’asta benefica che ha raccolto 2892,50 euro che verranno destinati ai paesi veronesi colpiti nelle scorse settimane dall’alluvione. L’iniziativa è stata illustrata questa mattina dall’assessore alla Cultura Erminia Perbellini e dal presidente della 2ªCircoscrizione Alberto Bozza. “Vista l’emergenza che ha colpito alcuni nostri concittadini – ha spiegato l’assessore – si è pensato ad una maniera per contribuire concretamente anche attraverso questa manifestazione, improvvisando un’asta benefica. Il risultato ottenuto dimostra che anche una mostra d’arte può trasformarsi in un momento di riflessione e di sensibilità nei confronti di chi è in difficoltà”. “Una volta appreso dell’alluvione che aveva colpito i territori veronesi – ha aggiunto Bozza – si è subito pensato di coinvolgere espositori e visitatori de ‘L’Antico e il Prezioni’ in un’asta ad offerta spontanea per aggiudicarsi alcuni oggetti donati liberamente dagli antiquari veronesi. Il ricavato sarà ora consegnato alla Prefettura che stabilirà come impiegarlo.” Gli oggetti messi all’asta sono stati donati dagli antiquari che hanno partecipato alla mostra. Questo il dettaglio dell’iniziativa: donato da Astria un microscopio dell’800 (prezzo base 100 euro) aggiudicato a 120 euro; donato da Antiqua Pendoletta da Tavolo – Inghilterra 1890/1900 (prezzo base 300 euro), aggiudicata a 400 euro; donato da Eikon Icona del XVIII secolo (prezzo base 350 euro), aggiudicata a 500 euro; donato da Fiorini Rogai Antichità brocca in Maiolica di Bassano del XVII secolo  (prezzo base 500 euro) aggiudicato a 700 euro; donato da Antichità La Torre Giuseppe Danieli (1865 – 1931), olio su tavola (prezzo base 700 euro), aggiudicata a 1.050 euro; offerta extra di 122,50 euro.

Condividi ora!