Al salone di Verona protagonisti i ragazzi e le scuole

di admin
Job&Orienta 2010 Fiera di Verona, 25–27 novembre (20a edizione) Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro.

Iniziative di orientamento alla scelta scolastica ma anche laboratori e animazioni.
Accanto al fitto programma culturale di convegni, seminari e dibattiti, a JOB&Orienta,  (salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, alla Fiera di Verona dal 25 al 27 novembre, dalle ore 9 alle 18, a ingresso  libero), anche quest’anno saranno numerose le proposte che coinvolgono in maniera attiva i giovani visitatori: dalle iniziative di orientamento alla scelta scolastica e simulazioni dei mestieri più originali, ai momenti dedicati allo sport, i laboratori creativi, le performance musicali e teatrali, le sfilate di moda per valorizzare tutta la creatività delle scuole e degli studenti (la maggior parte delle iniziative si svolgerà in Piazzetta, al padiglione 7, o presso gli stand: programma nel dettaglio al sitowww.veronafiere.it/joborienta).
Per l’orientamento alla scelta si va dai laboratori tematici proposti da Isfol, fino ai minipercorsi formativo-professionali di EnAIP Veneto rivolti agli studenti di terza media (presso i rispettivi stand). E nel pomeriggio di sabato, il tradizionale momento d’incontro per le famiglie organizzato dal COSP, con la presentazione di “La Valigia del Genitore”, uno strumento per orientare nelle numerose offerte formative superiori.
Presente a JOB con numerose attività e momenti interattivi anche l’Assessorato all’Istruzione, formazione e lavoro della Regione Veneto: presso lo stand, oltre alla spiegazione delle misure necessarie a garantire la sicurezza dei lavoratori, saranno proposte simulazioni di messa in scena di uno spettacolo, dimostrazioni tecniche per la realizzazione di prodotti e processi innovativi, preparazione di piatti a base di prodotti tipici del territorio a “km 0”, realizzati dagli studenti di alcuni istituti professionali e centri di formazione regionali.
In calendario molte le iniziative promosse per festeggiare il ventennale della manifestazione, come il torneo di pallavolo, organizzato da Fipav nelle tre giornate per gli studenti delle scuole secondarie; la mostra fotografica che riunisce le immagini più significative di queste venti edizioni di Job; il Gran Gala JOBFashion, la sfilata glamour che dà spazio alla fantasia creativa degli studenti delle più prestigiose accademie di moda (in Piazzetta, venerdì 26, ore 12.00).
Ancora al centro la moda nelle sfilate proposte dall’Istituto Le Grand Chic (sempre in Piazzetta, giovedì 25 ore 13.10 e sabato 27 ore 12.45) e dalla Fashion Ground Academy che venerdì 26, alle 14.30, porterà in passerella una collezione di maglieria firmata “made in Italy”. Spazio anche alla fotografia allo stand dell’ISFAV dove gli allievi esporranno i propri lavori: dai reportage tematici alle passerelle, dalla natura morta ai ritratti. E ancora la Piazzetta farà da palcoscenico alle coreografie di danza eseguite dagli allievi del Liceo Coreutico Michelangelo Buonarroti di Verona (giovedì 25, ore 11.40 e sabato 27, ore 14.30) e dell’Auditorium Ballet Centro Professionale della Danza (giovedì 14.30).
Grande protagonista anche la musica, sabato 27 a partire dalla mattinata, con l’intervento, nell’ambito di “JOY&JOB” (la “conferenza creativa” dei Giovani Imprenditori di Confindustria Verona), di due gruppi musicali idoli dei ragazzi: Sonhora e Bastard Sons of Dioniso (X-Factor). E ancora in piazzetta l’originale ecoconcerto (ore 12) proposto dai ragazzi di FUORI CLASSE – Enaip Veneto, che si esibiranno con strumenti costruiti con materiali riciclati; alle 16, ad esibirsi dal vivo sarà il cantautore Carlo Facchini, già collaboratore di Fabrizio De André, accompagnato dalla band “La carboneria”.
Arte e creatività anche in cucina: ogni giorno presso lo stand dell’ALMA, i visitatori potranno assaggiare i piatti preparati dai giovani cuochi della scuola.
Da sempre legato al mondo della scuola è lo sport che anche quest’anno dispone di ampio spazio all’interno della fiera. Il Club Alpino Italiano – sezione di Verona allestisce una palestra di arrampicata (presso lo stand) con una parete artificiale completa di imbragature e corde di sicurezza. La scherma rinascimentale scende in campo con la dimostrazione dei giovani atleti di FUORI CLASSE, allievi del Centro servizi formativi Enaip Veneto di Isola della Scala (giovedì 25, ore 12.00 in Piazzetta). I visitatori avranno inoltre la possibilità di avvicinarsi al mondo dello shiatsu con le dimostrazioni della Scuola Shiatsu Sentieri di Luce  (presso lo stand) e i mini corsi esperienziali (in Piazzetta, ore 11.00 di giovedì 25 e sabato 27).
A JOB&Orienta un’attenzione particolare è sempre dedicata ai progetti di sensibilizzazione sui temi della solidarietà, diritti umani e pari opportunità. Presso lo stand, l’Assessorato ai Diritti umani e Politiche di genere della Regione Veneto, in collaborazione con realtà del terzo settore, proporrà laboratori ludico-didattici. Amnesty International, con Save the Children, presenterà “Alla guerra non ci gioco!”, una mostra-denuncia sul coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati. Oltre all’“altro-lontano”, i ragazzi potranno mettersi a confronto con l’”altro-vicino”, l’amico: presso lo stand AVIS il Gioco dell’amicizia a coppie misurerà il grado di affinità e di conoscenza reciproca dei partecipanti. Altri laboratori didattici intendono educare i ragazzi al rispetto dell’ambiente, come la presentazione degli itinerari del Centro turistico giovanile alla scoperta del Polesine, della Verona romana, del monte Baldo…
Se invece la passione è l’informatica, l’appuntamento è in Piazzetta venerdì alle ore 11.30 per incontrare due giovani campioni delle Olimpiadi di informatica 2010, un’iniziativa promossa e organizzata in Italia dal MIUR e da  AICA-Associazione italiana per l’Informatica e il calcolo automatico. Spazio alle tecnologie multimediali per la didattica e non solo, infine, nei laboratori di educazione ai media proposti da  Emeroteca Lab (padiglione 7) e curati da MED, Associazione italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione.

Condividi ora!