Maroni colpisce ancora.

di admin
Ci sono certezze che danno fastidio. Una di queste è che i mafiosi con il Ministro MARONI vanno in galera.

Molti  ministri prima di lui ci hanno provato, ma non  con i risultati di questo Ministro della Lega.  Ancora qualche giorno fa,  dalla sinistra e dai suoi accoliti, veniva detto che  gli arresti li fanno i poliziotti ed i magistrati con l’ausilio dei carabinieri  e delle altre forze di polizia. Altri subito ad affannarsi a dire che le leggi  non sono  solo quelle del Governo Berlusconi, e via  enumerando verità trite e ritrite che non dicono  nulla  ormai nemmeno al più inesperto dei lettori. Basta però  che serva  a denigrare la Lega e quello che essa ha fatto per l’Italia. Tanti sono stati  i ministri prima di Maroni al Viminale, ma prima vi  sono stati i casi di dirigenti delle forze dell’ordine condannati , processati  e magistrati inquisiti.  Le leggi in Italia sono sempre, ribadisco sempre, esercizi di teoria politica, è poi come vengono applicate che scatta la differenza. Un vecchio adagio ripete che le leggi si applicano, ma per gli amici si interpretano. Se poi manca impegno e passione  succede che ti scappa un generale inquisito e persone ai vertici  della polizia  che finiscono in galera. Ovvio che le mele marce ci sono dappertutto, ma se sono  ai vertici di chi deve garantire la lotta alla criminalità, come la storia  e la cronaca insegnano,   è difficile che i latitanti  cadano nella rete che si presentava stranamente bucata. Allora invece di attaccare chi lavora  per togliere un  po’ di marcio, tanto per farsi pubblicità in vista di una possibile  futura elezione, occorre essere  seri e dato che spesso chi parla è  a libro paga dello Stato  e dire finalmente che Maroni è bravo, che Maroni  è stato  meglio di altri ministri e che la Lega lo sostiene, tra i  difetti  che può avere,  non ha quello di avere uomini  collusi o inquinati in  alcun  modo con le varie mafie di questo paese. Cosa che quasi tutti gli altri partiti  non possono  certamente affermare. Per cui meditate gente quando voterete, oltre gli slogan  guardate  i risultati.

Condividi ora!