“Rally internazionale del Veneto”: presentazione della XI° edizione

di admin
Oggi, mercoledì 8 settembre, nella sala Verde del Palazzo Scaligero, l'assessore allo Sport Ruggero Pozzani ha presentato la XI edizione del “Rally Internazionale del Veneto”, che si svolgerà dal 10 al 12 settembre con partenza e arrivo in Piazza San Zeno a Verona.

La manifestazione sportiva è patrocinata dalla Provincia di Verona, dalla Regione Veneto, dal Comune di Verona, dall’Assessorato allo Sport e dal CDR Settore Manifestazione e Spettacoli.
Erano presenti: il sindaco di Lavagno Simone Albi, l’organizzatore del “Rally Internazionale del Veneto” Stefano Mantica e l’assessore comune Lavagno David di Michele.
La manifestazione, nata come “Rally TELE 80”, successivamente divenuto “Rally Benvenuti & Calzavara”, ha poi trovato la definitiva denominazione in “Rally Internazionale del Veneto”, di cui si sono svolte ben dieci edizioni, consacrato al principio degli anni ’90 con la titolarità C.I.R. (Campionato Italiano Rally Trofeo APEROL). A questo prestigioso evento iscritto nel calendario FIA (Federazione Internazionale dell’Auto), sono abbinate anche altre due gare, che prendono il via proprio quest’anno: il I° Classic Rally del Veneto e la I^ Regolarità Sport Autostoriche del Veneto. La manifestazione quindi racchiude in sé 3 tipologie di gare automobilistiche, per un simbolico passaggio di consegne tra passato, presente e futuro.
La gara, che prende il via da Piazza San Zeno a Verona alle ore 21.00 di sabato 11 settembre per farvi ritorno alle ore 12.00 di domenica 12, si svolge su tre prove speciali da ripetersi 3 volte, per uno sviluppo totale di quasi 400 km, dei quali 120 di prove speciali.
Per la prima volta le prove speciali saranno contraddistinte non dai classici nomi delle località in cui si svolgono, ma da nomi legati al Veneto, alla provincia di Verona, alla tradizione e al territorio. La prima prova speciale, infatti, prende il nome di “Cangrande della Scala”, la seconda “Doge” e la terza “Bacanal”. Tutto il “Rally Internazionale del Veneto” si svolge nella provincia di Verona.
Ulteriore conferma della qualità del progetto è data da Suzuki italia, che ha deciso di ufficializzare il “Rally internazionale del Veneto” quale finale nazionale del “Trofeo Suzuki”.
Un’importante iniziativa legata al “Rally Internazionale del Veneto” è la partnership siglata con l’associazione ABEO (associazione Bambino Emopatico Oncologico), alla quale verrà riservato uno spazio dedicato a tutti i progetti svolti dai loro volontari, ai quali, l’organizzazione dell’evento, ha deciso di devolvere una parte delle quote di iscrizione.
Assessore Pozzani:”E’ con orgoglio che sono qui a presentare un grande evento come il “Rally Internazionale del Veneto”, una manifestazione importante per tutta la nostra provincia. Ospitare nel nostro territorio una gara così ricca di partecipanti, ben 80 equipaggi, rappresenta un momento significativo di promozione sia a livello nazionale che internazionale. Sono più di 2000 le associazioni riguardanti gli sport automobilistici nella provincia di Verona, ciò testimonia il grande seguito che questo sport riscuote tra gli appassionati. Sarò presente alla partenza, nella splendida cornice di Piazza San Zeno, nel centro di Verona, e mi auguro che la manifestazione abbia il successo di pubblico che merita”.
Sindaco Albi:”E’ un grande onore poter ospitare di nuovo, dopo anni di assenza, il Rally Internazionale del Veneto, nelle strade del comune di Lavagno. Un evento che, oltre ad avere una grande valenza sportiva, ha un forte impatto sociale. Oltre all’agonismo della gara tra i bolidi di rally, vi sarà anche spazio per la beneficenza: una parte dei ricavati, infatti, verrà devoluta all’associazione ABEO (associazione Bambino Emopatico Oncologico)”.
Presidente Mantica:” Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto da tutti per organizzare la manifestazione. L’impegno profuso è stato grande, ma siamo sicuri di poter presentare un grande evento. Il territorio di Verona è perfetto: ci sono delle strade bellissime dove poter correre una gara di rally. I paesaggi delle colline sopra Verona fanno da cornice ideale a quello che speriamo, un giorno, ritorni ad essere una tappa del Campionato Italiano Rally. Per la prima volta saranno istallati 3 maxi schermi per seguire la prima prova speciale, il primo in piazza San Zeno a Verona, il secondo a Vago di Lavagno ed il terzo a Pian di Castagné. Saranno inoltre organizzati, per tutta la durata della gara, il “Parco Assistenza Night Village” nello stabile dell’ex “Casa Mercato” a Vago di Lavagno con servizio bar e ristoro al coperto, ed il “Rally Night Village” nella piazza centrale di Pian di Castagnè. Le famiglie e gli appassionati, quindi, potranno vedere e toccare con mano tutto il meticoloso lavoro che i meccanici compiono per preparare un’auto da competizione. Non mi resta che augurare a tutti i piloti e a tutti gli spettatori, che sono sicuro accorreranno numerosi, un buon divertimento all’insegna dell’automobilismo sportivo”.

Condividi ora!