Domenica 19 settembre il Bardolino e il Chiaretto protagonisti della quarta Magnalonga

di admin
Percorso enogastronomico di 9 chilometri a Costermano (Verona), nell’entroterra del lago di Garda.

Per i 1600 partecipanti sono previste sette tappe ristorative fra parti, boschi, vigneti ed uliveti nel tipico paesaggio delle colline del lago di Garda: i piatti saranno accompagnati dal Bardolino e dal Chiaretto delle aziende socie della Strada del Vino Bardolino.
Saranno il Bardolino e la sua versione rosata, il Chiaretto, ad accompagnare i partecipanti alla quarta edizione della Magnalonga di Costermano (Verona), nel primo entroterra del lago di Garda, domenica 19 settembre. I 9 chilometri di questa passeggiata enogastronomica organizzata dal Comune di Costermano si dipanano fra prati, boschetti, vigne ed ulivi, offrendo scorci paesaggistici di notevole fascino e prevedono sette soste all’insegna della gastronomia: dalla fogàssa (un dolce tipico della zona) al pane col salame “nostrano”, dalla pasta alla porchetta, dalla grigliata ai formaggi del monte Baldo, fino alla torta sbrisolona. Ognuna delle tappe ristorative vedrà di scena il Bardolino e il Chiaretto proposti dalle aziende socie della Strada del Vino Bardolino, che ha offerto il proprio supporto all’iniziativa “nel segno della valorizzazione del turismo enogastronomico nel territorio del Garda e in particolare nella zona di produzione del Bardolino”, come sottolinea il presidente Elena Zeni.
La partenza verrà scaglionata a gruppi di 150 persone ad intervalli di 10 minuti (complessivamente sono previsti 1600 partecipanti). Parcheggiata l’automobile presso il campo sportivo della frazione di Albarè (dietro la chiesa parrocchiale), un servizio di navetta trasporterà i partecipanti alla partenza del percorso, presso villa Pellegrini Cipolla, palazzo del XV secolo a Castion Veronese: qui avverrà il controllo dei biglietti ed avrà inizio la Magnalonga. La prima tappa sarà in località Virle, dove verrà servita la colazione. Si proseguirà verso le Senge, da dove si ha una suggestiva vista sul golfo di Garda: qui si troverà l’antipasto. Si scenderà poi a Marciaga, piccolo paese contadino, dove verrà proposto il primo piatto. Si proseguirà successivamente per località Campagnola, borgo a monte della Val di Molini, dove si gusterà un ulteriore piatto. Attraversata la fresca Val dei Molini, si arriverà al capoluogo Costermano, dove sarà disponibile un altro piatto ancora. Passati di fronte al cimitero militare tedesco, i partecipanti faranno tappa in località Bondi, dove troveranno i formaggi. La passeggiata si concluderà a Villa Giuliari di Albarè col dolce e il caffè. In numerosi punti lungo il tracciato saranno di scena gruppi musicali locali.

Condividi ora!